I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Cucinare con la lavastoviglie: economico, sano e buono!

Lisa Casali ci spiega quanto è conveniente utilizzare questo metodo e c'insegna una gustosa ricetta

Pubblicato il 09/07/2015 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Avete mai sentito parlare di Dishwasher Cooking, ossia cucinare con la lavastoviglie? Si tratta di un metodo inventato negli anni '70 e che ora sempre più chef stanno sperimentando in giro per il mondo. In Italia la food blogger Lisa Casali ne ha fatto la sua filosofia di cucina.

Basta utilizzare dei vasetti a chiusura ermetica o dei sacchetti adatti alle alte temperature che possono essere sigillati, inerire dentro gli ingrediente e impostare un ciclo di lavaggio normale. Il meccanismo sfrutta la cottura a basse temperature, più lenta ma molto salutare. Ma soprattutto si tratta di un metodo per risparmiare energia e acqua e di avere contemporaneamente piatti puliti e il pranzo pronto. Sono state fatte anche numerose analisi chimiche ai cibi preparati in questo modo, ma non si sono riscontrate né tracce di acqua né di detersivo.

In parole povere, si sfrutta il calore che l’elettrodomestico sviluppa durante il lavaggio, un tepore lieve e costante. “La lavastoviglie non è altro che un forno professionale ad altissima precisione per cuocere a bassa temperatura – spiega divertita Casali a Kataweb - ce l’abbiamo in casa senza saperlo. Il range ideale di temperatura è intorno ai 54°, il massimo che la lavastoviglie può raggiungere sono 75°. Nel perfezionare e mettere a punto il metodo non ho fatto altro che applicare la tecnica già codificata della bassa temperatura, usata dagli chef di professione. Non tutto il menù – tuttavia - può finire in lavastoviglie: scordiamoci di cuocere patate, cereali e legumi ma possiamo preparare ottime ricette con gli stessi ingredienti usati nell’alta cucina, come: uova (ideali per il lavaggio intensivo), pesce, crostacei, molluschi (perfetti con il lavaggio rapido) e carni, che a bassa temperatura danno il meglio di sé”.

I vasetti o i sacchetti si possono predisporre nei punti più scomodi o magari in alto nella zona dei bicchieri. Ovviamente per un vero risparmio energetico bisogna avviare lavaggi a pieno carico. La cottura ovviamente dura per tutto il ciclo del lavaggio. Per cominciare potete provare a preparare il cous cous con fagiolini, zucchine e menta da realizzare con il lavaggio automatico. Occorrono due bicchieri di brodo vegetale, 250 grammi di fagiolini, un cipollotto rosso, due zucchine, menta e cous cous, come ci spiega la stessa Lisa Casali nel video qui sopra!

E allora buon lavaggio e buon appetito!

Potrebbe interessarti anche questo video: Curarsi in cucina: “Riso integrale con cornetti e mandorle”



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La proteina dei broccoli che spegne i tumori

Nuovo studio scopre virtù di una proteina contenuta in tutte le 'crucifere', broccoli, cavolfiore, cime di rapa

Le straordinarie virtù dell’avocado

Riduce la fame e il peso, protegge il cuore e contrasta il diabete perché riduce i picchi glicemici

Nespole, il toccasana della primavera

Consigliate per chi soffre di problemi renali e al fegato, oltre che per altri disturbi

I cibi che sembrano genuini ma provocano il diabete

Influenzano il metabolismo, provocando aumento di peso e resistenza all'insulina. Nuova ricerca ha scoperto i cibi responsabili

Se mangi i fagiolini la tua salute ti ringrazierà

Ecco perché fanno bene. E poi: trucchi per scegliere i fagiolini migliori e cuocerli senza perdere le proprietà nutritive

Corsi - Prevenzione a tavola

Dieta sana: quali sono i nutrienti essenziali per un’alimentazione corretta?

Scoperti i cibi che contrastano il tumore alla vescica

La ricerca è stata condotta dall’Istituto nazionale tumori di Milano

Le uova proteggerebbero la vista degli anziani da una malattia della retina

Ecco quante uova bisognerebbe mangiare a settimana, secondo la rivista Clinical Nutrition

Corsi - Prevenzione a tavola

Fave, il regalo primaverile che fa bene alla salute (e due ricette)

Regolano l'intestino, controllano glucosio e colesterolo nel sangue. Ma sono tossiche per alcuni.

Le mele ci stanno avvelenando?

Il Codacons denuncia la presenza di troppi pesticidi sulla buccia delle mele del supermercato

L’alimentazione sbagliata uccide più del fumo e della pressione alta

A livello globale una morte su 5 è riconducibile a un'alimentazione scorretta, povera di cereali integrali e verdure

Solo pensare al caffè ci rende più attenti e lucidi

Nuovo studio svolto dall'Università di Toronto pubblicato sulla rivista scientifica Consciousness and Cognition

Prevenzione a tavola: un commento da condividere

Le domande di una nostra studentessa sono diventate un post con i consigli e una ricetta di Elena Alquati

Il colesterolo delle uova mette a rischio il cuore?

Nuovo studio riapre il dibattito sulle uova

Arriva la quinoa tutta italiana

Una varietà adattabile alle nostre condizioni climatiche di quinoa, lo pseudocereale delle Ande