I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Rischio salmonella per le uova conservate in frigo a lungo

Metodi di corretti della conservazione degli alimenti permettono di abbattere il rischio

Pubblicato il 15/06/2015 da Prevenzione a tavola

La Salmonella è un batterio che può provocare negli esseri umani una malattia chiamata salmonellosi. Ogni anno nell’Unione europea vengono riferiti oltre 90 000 casi di salmonellosi. La Salmonella si trova comunemente nell'intestino di uccelli e mammiferi sani. Il rischio d'infezione nell'uomo è associato al consumo di alimenti contaminati, per lo più uova e carne di maiale e, in misura minore, carne di pollame. Tra i sintomi abituali figurano febbre, diarrea e crampi addominali.

Una delle cause maggiori di infezione da salmonella è il tempo prolungato che queste rimangono in frigorifero senza essere consumate. Per non rischiare di ammalarsi basta seguire delle semplici regole.

  • Per esempio comprare il numero di uova che si è sicuri di riuscire a consumare fresche, e soprattutto prima della data di scadenza.
  • Riporre le uova sempre lontane da frutta e verdura nello scomparto predisposto nel frigorifero.
  • Se non si è certi della freschezza delle uova, non mangiarle crude ma propendere per una cottura lunga (sarebbe preferibile mangiarle sode).
  • Se si rompe o lesiona qualche uovo nel trasporto, consumarlo non appena arrivati a casa.

Lo studio dell'EFSA ha evidenziato che se la data di vendita raccomandata viene prolungata di una settimana oltre il consentito, ad esempio da 21 a 28 giorni, il rischio d’infezione aumenta del 40% per le uova consumate crude e del 50% per le uova poco cotte. Tenere le uova in frigorifero è l’unico modo per minimizzare i pericoli. Ma se entrambi i termini vengono estesi oltre le tre settimane, precisa l’Autorità, il rischio aumenta, il batterio non muore neanche con il congelamento. Nella peggiore delle ipotesi, dunque, in cui la data di vendita raccomandata è portata a 42 giorni e la data di durata minima a 70 giorni, il rischio è triplicato, sia per le uova crude sia per quelle poco cotte. In assoluto però è più pericoloso assumere uova crude, la cottura a 70° C elimina i rischi.  (Fonte)

Potrebbe interessarti questo video: Il Dolce che combatte la stitichezza



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Le virtù del Pan di zucchero, la cicoria bianca

Stimola le funzioni intestinali,del fegato e dei reni. Ecco come cucinarla

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ecco cosa mangiare dopo i 60 anni

Ogni età ha la sua dieta: ecco come dovrebbe essere quella degli over 60

Soia ai bambini: sì o no?

Esisterebbe un rischio nel consumo abbondante e prolungato di prodotti di soia: i fitoestrogeni

Il latte vegetale più equilibrato è quello di soia

Studio ha analizzato latte di mandorla, soia, riso e cocco

Curcuma, la spezia che migliora la memoria e l’umore

Potrebbe contrastare anche l'Alzheimer. Ecco qualche ricetta per utilizzarla in cucina

Il miglior farmaco naturale si chiama melagrana

I suoi principi attivi sono utili nella prevenzione e nel trattamento di moltissime patologie

Ecco cosa succede al nostro corpo quando mangiamo cibo da fast food

I risultati di uno studio dell'Università di Bonn

I grani antichi sono davvero più sani di quelli moderni?

E' vero che sono più nutrienti e contengono meno glutine?

Come sbucciare la melagrana in 1 minuto

Ecco un trucchetto per aprire la melagrana facilmente

Mele e pomodori riparano i polmoni degli ex-fumatori

Rallentano il declino della funzione respiratoria anche per chi non fuma

La colazione per non sentire fame fino a pranzo

Sazia a spegne la fame nervosa, è una colazione talmente completa che possiamo evitare lo spuntino

Quante calorie contiene una fetta di panettone o di pandoro?

In ogni fetta sono contenuti 5 cucchiaini di zucchero che ci fa superare la soglia fissata dal OMS

Perché i broccoletti sono così buoni per la salute

Tutte i benefici dei broccoletti e qualche ricetta sfiziosa per cucinarli

10 valide ragioni per consumare i porri

I porri rappresentano un alimento che racchiude sorprendenti proprietà curative e nutrizionali.