I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Rischio salmonella per le uova conservate in frigo a lungo

Metodi di corretti della conservazione degli alimenti permettono di abbattere il rischio

Pubblicato il 15/06/2015 da Prevenzione a tavola

La Salmonella è un batterio che può provocare negli esseri umani una malattia chiamata salmonellosi. Ogni anno nell’Unione europea vengono riferiti oltre 90 000 casi di salmonellosi. La Salmonella si trova comunemente nell'intestino di uccelli e mammiferi sani. Il rischio d'infezione nell'uomo è associato al consumo di alimenti contaminati, per lo più uova e carne di maiale e, in misura minore, carne di pollame. Tra i sintomi abituali figurano febbre, diarrea e crampi addominali.

Una delle cause maggiori di infezione da salmonella è il tempo prolungato che queste rimangono in frigorifero senza essere consumate. Per non rischiare di ammalarsi basta seguire delle semplici regole.

  • Per esempio comprare il numero di uova che si è sicuri di riuscire a consumare fresche, e soprattutto prima della data di scadenza.
  • Riporre le uova sempre lontane da frutta e verdura nello scomparto predisposto nel frigorifero.
  • Se non si è certi della freschezza delle uova, non mangiarle crude ma propendere per una cottura lunga (sarebbe preferibile mangiarle sode).
  • Se si rompe o lesiona qualche uovo nel trasporto, consumarlo non appena arrivati a casa.

Lo studio dell'EFSA ha evidenziato che se la data di vendita raccomandata viene prolungata di una settimana oltre il consentito, ad esempio da 21 a 28 giorni, il rischio d’infezione aumenta del 40% per le uova consumate crude e del 50% per le uova poco cotte. Tenere le uova in frigorifero è l’unico modo per minimizzare i pericoli. Ma se entrambi i termini vengono estesi oltre le tre settimane, precisa l’Autorità, il rischio aumenta, il batterio non muore neanche con il congelamento. Nella peggiore delle ipotesi, dunque, in cui la data di vendita raccomandata è portata a 42 giorni e la data di durata minima a 70 giorni, il rischio è triplicato, sia per le uova crude sia per quelle poco cotte. In assoluto però è più pericoloso assumere uova crude, la cottura a 70° C elimina i rischi.  (Fonte)

Potrebbe interessarti questo video: Il Dolce che combatte la stitichezza



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?

Alla scoperta del topinambur, l’ortaggio che vi cambierà la vita

Il topinambur combina proprietà diuretiche con doti benefiche per abbassare la glicemia

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco gli alimenti per sorridere all’autunno

Cambio di stagione, gli alimenti alleati del buonumore

Ecco perché vale la pena mangiare i cachi

Racchiudono straordinarie proprietà per il nostro organismo

Dal cacao un aiuto per ossa fragili e malattie respiratorie

Il cacao e gli alimenti che lo contengono hanno quantità significative di vitamina D2

Corsi - Prevenzione a tavola

Raffreddore e influenza in arrivo: anticipiamo il TG col cibo giusto

Ecco i cibi che possono aiutarci a prevenire i mali di stagione

Perché la cicoria è così buona per la salute

La cicoria si può trovarla da settembre fino a febbraio: ecco una ricetta sana e gustosa

Ecco perché mangiare i fichi d’India

Un toccasana per il nostro organismo. Un trucco per sbucciarli e una ricetta gustosa

La zucca è ottima per la nostra salute: due ricette da leccarsi i baffi

La zucca, la regina dell'autunno, è ricca di proprietà benefiche per il nostro organismo

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

L’olio extravergine d’oliva protegge da infarti e ictus

Il merito è di una proteina salva-cuore

Nel tuorlo d’uovo in segreto per non perdere i capelli

Secondo uno studio giapponese si nasconde un possibile composto contro l'alopecia