I sensori che salvano la vita agli anziani che vivono da soli

Ogni volta che l’ottantunenne Bill Dworsky e la sua ottantenne consorte Dorothy, che abitano a San Francisco, sollevano il coperchio dei contenitori di pillole, aprono il frigorifero o chiudono una porta, minuscoli sensori seguono il loro diario di bordo che si può monitorare in qualsiasi momento su uno smartphone. Il sistema di sensori che rivelano i movimenti nella loro casa è stato progettato per aiutare i loro figli a tenere d’occhio da lontano i genitori anziani per prevenire qualunque emergenza.

I sensori possono essere installati in una vasta gamma di oggetti come una scatola di pillole per verificare se gli anziani hanno preso le medicine. Sono sistemi che utilizzano spesso, componenti semplici come quelli che segnalano lo spostamento di un oggetto. Altri usano piccoli sensori di potenza per monitorare l’uso di energia elettrica o di contatto che rivelano se una porta è aperta o chiusa. Certo il tracciamento elettronico solleva la questione della privacy.

Il numero di anziani affetti da Alzheimer è destinato a crescere e gli operatori sanitari non sempre sono disponibili. In questo caso la tecnologia può aiutare le persone anziane ad avere una vita migliore. (Fonte)

Condividi il post

Tortine di farro con marmellata al limone

Le Tortine di farro con marmellata al limone che vi…

Come preparare dei biscotti senza glutine per la prima colazione

Ieri ero ispirata, e quando sono ispirata creo. Volevo fare…

Comincia il tuo nuovo stile di vita

Vogliamo divulgare e diffondere consapevolezza alimentare, tramite ricette, consigli e organizzazione della dispensa grazie le proprietà e benefici degli alimenti.

Tieniti informato

Tieniti in-forma(to)

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti per ricevere ogni settimana consigli e ricette

Connettiti con noi sui social

Leggi le ultime su

Goditi i video su

Prevenzione a tavola è un marchio registrato - P.I. 04215320963