I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Noci, rallentano lo sviluppo del cancro

Un consumo regolare di noci potrebbe servire a rallentare lo sviluppo del cancro

Pubblicato il 03/06/2015 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Consumare regolarmente una manciata di noci potrebbe servire a rallentare lo sviluppo del colon-retto. A sostenenrlo, in uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Nutritional Biochemistry, sono i ricercatori dell'Harvard Medical School di Boston (Usa), secondo cui una dieta ricca di questi frutti potrebbe modificare i geni delle cellule cancerogene, portandoli a ostacolarne la vascolarizzazione e la proliferazione.

IN ALTO IL VIDEO: QUANTE NOVI MANGIARE PER EVITARE IL CANCRO

Nel corso della ricerca, gli esperti hanno nutrito alcuni topi affetti da cancro al colon retto con un'alimentazione standard, oppure con una dieta arricchita da due porzioni giornaliere di noci. Dopo un periodo di 25 giorni, hanno osservato che il tasso di crescita tumorale era significativamente più basso nel gruppo alimentato con il frutto secco rispetto al gruppo di controllo.

In particolare, rispetto al gruppo di controllo, le cellule cancerogene dei roditori nutriti con le noci contenevano una quantità 10 volte maggiore diomega 3. Maggiore era la concentrazione di questi acidi grassi nel tessuto cancerogeno, minore era la dimensione del tumore. Inoltre, secondo gli esperti il consumo regolare di noci aveva prodotto anche un cambiamento degli acidi micro-ribonucleici (miRNA) - i nucleotidi coinvolti nella modifica dell'espressione genica -, influenzando l'infiammazione, la vascolarizzazione e la proliferazione delle cellule tumorali.

"La nostra ricerca dimostra che una dieta ricca di noci provoca cambiamenti significativi nel profilo di espressione del miRNA nel tessuto affetto da cancro colorettale – dichiara Christos S. Mantzoros, che ha guidato la ricerca –, e che mangiare regolarmente il frutto consente di incorporare acidi grassi protettivi nel tumore al colon".

(Fonte)

Potrebbe interessarti anche questo video: "La dieta dimagrante che fa ingrassare"

 



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Cicerchie: tra falsi miti e realtà

In passato ingiustamente demonizzate, oggi le cicerchie sono oggetto di riscoperta

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Corsi - Prevenzione a tavola

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Corsi - Prevenzione a tavola

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno