I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Dieta vegana, l’importanza della vitamina B12

La dieta vegana può essere molto sana, ma è molto difficile

Pubblicato il 11/05/2015 da Franco Berrino
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Dieta vegana: vegano vuol dire mangiare soltanto degli alimenti di provenienza vegetale. Può essere molto sana, ma è molto difficile: ci sono persone che mangiano zucchero, farina 00, whiskey, tutta roba vegetale. Ci sono persone che sono vegane per ragioni etiche e salutistiche che mangiano il cibo vegetale, naturale, ben equilibrato, e allora la dieta vegana può essere accettata, ma è abbastanza difficile. C'è un'unico problema importante in chi mangia esclusivamente del cibo vegetale: la vitamina B12, che prendiamo praticamente solo dal cibo animale, anche se ci sono delle alghe che contengono della vitamina b12. Sono stati fatti degli studi che mostrano che se i vegani prendono delle pillole con l'alga Klamath ottengono la vitamina b12.

Dieta vegana, l'importanza della vitamina B12

Se uno vuol essere vegano è necessario che faccia una dieta che faccia funzionare perfettamente il suo intestino, perché le decine di migliaia di microbi intestinali che vivono nel nostro intestino possono anche sintetizzare per noi una sufficiente quantità di vitamina b12, ma allora bisogna essere dei vegani molto colti sul piano dell'alimentazione. Io sconsiglio alle persone di essere vegane e di mangiare soltanto il cibo vegetale senza una preparazione: io dico, se non volete fare proprio male agli animali magari ogni tanto trovate un uovo di una "gallina felice". È appena stato pubblicato uno studio importantissimo sui vegetariani degli avventisti del settimo giorno: nella Chiesa Avventista c'è la raccomandazione di evitare il consumo di prodotti animali, alcuni avventisti sono vegani, altri sono vegetariani e alcuni mangiano anche carne o pesce. I ricercatori hanno seguito gli avventisti americani e sono andati a vedere di che cosa si ammalano, di cosa muoiono: gli onnivori sono quelli che si ammalano di più, in particolare di tumori dell'intestino; poi ci sono i vegetariani che mangiano uova e formaggio, poi ci sono i vegani, e quelli che muoiono di meno sono i pescovegetariani.



banner basso postfucina





Franco Berrino

Franco Berrino
Medico ed epidemiologo

Laureatosi in medicina e chirurgia magna cum laude all'università di Torino nel 1969 e specializzatosi in anatomia patologica, si è poi dedicato principalmente all’epidemiologia dei tumori. Dal 1975 lavora all’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, dove dal 2002 dirige il Dipartimento di medicina preventiva e ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La proteina dei broccoli che spegne i tumori

Nuovo studio scopre virtù di una proteina contenuta in tutte le 'crucifere', broccoli, cavolfiore, cime di rapa

Le straordinarie virtù dell’avocado

Riduce la fame e il peso, protegge il cuore e contrasta il diabete perché riduce i picchi glicemici

Nespole, il toccasana della primavera

Consigliate per chi soffre di problemi renali e al fegato, oltre che per altri disturbi

I cibi che sembrano genuini ma provocano il diabete

Influenzano il metabolismo, provocando aumento di peso e resistenza all'insulina. Nuova ricerca ha scoperto i cibi responsabili

Se mangi i fagiolini la tua salute ti ringrazierà

Ecco perché fanno bene. E poi: trucchi per scegliere i fagiolini migliori e cuocerli senza perdere le proprietà nutritive

Corsi - Prevenzione a tavola

Dieta sana: quali sono i nutrienti essenziali per un’alimentazione corretta?

Scoperti i cibi che contrastano il tumore alla vescica

La ricerca è stata condotta dall’Istituto nazionale tumori di Milano

Le uova proteggerebbero la vista degli anziani da una malattia della retina

Ecco quante uova bisognerebbe mangiare a settimana, secondo la rivista Clinical Nutrition

Corsi - Prevenzione a tavola

Fave, il regalo primaverile che fa bene alla salute (e due ricette)

Regolano l'intestino, controllano glucosio e colesterolo nel sangue. Ma sono tossiche per alcuni.

Le mele ci stanno avvelenando?

Il Codacons denuncia la presenza di troppi pesticidi sulla buccia delle mele del supermercato

L’alimentazione sbagliata uccide più del fumo e della pressione alta

A livello globale una morte su 5 è riconducibile a un'alimentazione scorretta, povera di cereali integrali e verdure

Solo pensare al caffè ci rende più attenti e lucidi

Nuovo studio svolto dall'Università di Toronto pubblicato sulla rivista scientifica Consciousness and Cognition

Prevenzione a tavola: un commento da condividere

Le domande di una nostra studentessa sono diventate un post con i consigli e una ricetta di Elena Alquati

Il colesterolo delle uova mette a rischio il cuore?

Nuovo studio riapre il dibattito sulle uova

Arriva la quinoa tutta italiana

Una varietà adattabile alle nostre condizioni climatiche di quinoa, lo pseudocereale delle Ande