I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Dieta vegana, l’importanza della vitamina B12

La dieta vegana può essere molto sana, ma è molto difficile

Pubblicato il 11/05/2015 da
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Dieta vegana: vegano vuol dire mangiare soltanto degli alimenti di provenienza vegetale. Può essere molto sana, ma è molto difficile: ci sono persone che mangiano zucchero, farina 00, whiskey, tutta roba vegetale. Ci sono persone che sono vegane per ragioni etiche e salutistiche che mangiano il cibo vegetale, naturale, ben equilibrato, e allora la dieta vegana può essere accettata, ma è abbastanza difficile. C’è un’unico problema importante in chi mangia esclusivamente del cibo vegetale: la vitamina B12, che prendiamo praticamente solo dal cibo animale, anche se ci sono delle alghe che contengono della vitamina b12. Sono stati fatti degli studi che mostrano che se i vegani prendono delle pillole con l’alga Klamath ottengono la vitamina b12.

Dieta vegana, l’importanza della vitamina B12

Se uno vuol essere vegano è necessario che faccia una dieta che faccia funzionare perfettamente il suo intestino, perché le decine di migliaia di microbi intestinali che vivono nel nostro intestino possono anche sintetizzare per noi una sufficiente quantità di vitamina b12, ma allora bisogna essere dei vegani molto colti sul piano dell’alimentazione. Io sconsiglio alle persone di essere vegane e di mangiare soltanto il cibo vegetale senza una preparazione: io dico, se non volete fare proprio male agli animali magari ogni tanto trovate un uovo di una “gallina felice”.
È appena stato pubblicato uno studio importantissimo sui vegetariani degli avventisti del settimo giorno: nella Chiesa Avventista c’è la raccomandazione di evitare il consumo di prodotti animali, alcuni avventisti sono vegani, altri sono vegetariani e alcuni mangiano anche carne o pesce. I ricercatori hanno seguito gli avventisti americani e sono andati a vedere di che cosa si ammalano, di cosa muoiono: gli onnivori sono quelli che si ammalano di più, in particolare di tumori dell’intestino; poi ci sono i vegetariani che mangiano uova e formaggio, poi ci sono i vegani, e quelli che muoiono di meno sono i pescovegetariani.



banner basso postfucina





Franco Berrino

Franco Berrino
Medico ed epidemiologo

Laureatosi in medicina e chirurgia magna cum laude all'università di Torino nel 1969 e specializzatosi in anatomia patologica, si è poi dedicato principalmente all’epidemiologia dei tumori. Dal 1975 lavora all’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, dove dal 2002 dirige il Dipartimento di medicina preventiva e ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Ecco i cibi che fanno invecchiare

Conoscere per evitare i cibi che causano l'invecchiamento del nostro organismo

La salute dei capelli passa dall’alimentazione

Anche la nostra dieta mediterranea ci può aiutare a mantenere e a riportare la salute nei nostri capelli

Riso con mandorle e friggitelli

Una ricetta sfiziosa e inusuale per sorprendere i vostri ospiti e deliziare il palato

Tortine di farro con marmellata al limone

La ricetta di oggi è perfetta sia per fare una colazione nutriente e golosa, sia per godersi una merenda squisita. Ecco cosa vi serve per prepararla e il procedimento

Come scegliere un dolcificante: tradizione o formule chimiche?

Eritritolo o malto? Ecco qualche strumento in più che ci possa guidare nella scelta del dolcificante più sano.

Corsi - Prevenzione a tavola

Estate, l’alimentazione corretta

Per tenere sotto controllo il caldo, per idratarsi correttamente e rinfrescarsi attraverso le scelte alimentari più corrette

Anguria beach, un fresco aperitivo

Concediamoci un po' di relax con un aperitivo estivo a base di anguria

Umeboshi: cos’è, benefici e ricette

Alla scoperta dell'Umeboshi, la prugna essiccata dalle meravigliose proprietà terapeutiche

Corsi - Prevenzione a tavola

Salsa verde all’acetosella

Anche se non conoscevo proprio questa pianta, nella mia ricerca di ricette tradizionali sono incappata in questa ricetta sfiziosa e semplicissima

Il Corso Base si arricchisce di un nuovo capitolo e due ricettari

La nostra scuola cerca di dare il meglio ogni giorno di più, per questo ci sembrava giusto fornire ulteriori strumenti di apprendimento e comprensione ai nostri allievi che vogliono cambiare la propria alimentazione

Stroncatura, l’antica ricetta calabrese

Oggi andiamo in Calabria per un primo che dentro contiene il sapore del mare e del grano, dei mercanti e dei contadini: la stroncatura è un piatto veloce che si prepara con pochissimi ingredienti

Menopausa, l’alimentazione che ne allevia i sintomi

Consigli alimentari e pratici per vivere la menopausa come un'opportunità e non come un disturbo

Migliaccio, una ricetta antica dal sapore unico

Ecco la mia ricetta del migliaccio, un dolce a base di miglio e guarnito con la composta di albicocche

Combattere il caldo con la giusta alimentazione

Alcuni cibi e abitudini possono aiutarci a sopportare meglio le alte temperature di questo periodo

Treccine di mais senza glutine

Queste treccine si preparano in pochi minuti e si accompagnano benissimo ad una tazza di tè o un bicchiere di succo di frutta naturale