I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Il problema dell’alimentazione dei bambini

È drammatico come a livello istituzionale domini ancora una ignoranza così importante nei confronti dei grandi studi scientifici

Pubblicato il 04/05/2015 da Franco Berrino
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Il problema dell'alimentazione dei bambini in generale, e in particolare di quello che offriamo nelle mense scolastiche, è che offriamo un'esagerazione di proteine di origine animale. Ci sono proteine di origine animale tutti i giorni: o la carne, o il formaggio, o l'uovo, o il pesce; spesso più proteine animali nello stesso pasto.

I nostri bambini mangiano troppe proteine: spesso mangiano più del doppio delle proteine di cui hanno bisogno. Se i bambini mangiassero quello che le raccomandazioni ministeriali attuali per le mense scolastiche scrivono per il pasto di mezzogiorno, avrebbero già mangiato tutte le proteine della giornata. Ci sono più di 30 grammi di proteine nel pasto di mezzogiorno e le proteine per i bambini dovrebbero essere circa 1 grammo per 1 kilogrammo di peso corporeo, e un bambino dei primi anni delle elementari pesa circa 30 chili.

Alimentazione dei bambini: l'eccesso di proteine è una delle principali cause del rischio di diventare obesi

Questo eccesso di proteine è una delle principali cause del rischio di diventare obesi: i grandi studi che abbiamo fatto ci indicano chiaramente che più proteine si mangiano più si tende ad ingrassare. C'è un altro grande fattore, che è determinante dell'obesità, che sono le farine raffinate. Quindi troppe proteine, più pane bianco, più dolciumi commerciali, più bevande zuccherate: questa è una causa dei dismetabolismi che gettano le basi per le malattie croniche che avranno i nostri figli e i nostri nipoti quando saranno adulti.

È drammatico come a livello istituzionale, a livello ministeriale domini ancora una ignoranza così importante nei confronti dei grandi studi scientifici che mostrano che non va bene mangiare in questo modo.

La cosa bella dell'esperienza che abbiamo fatto in questi anni con l'associazione L'Ordine dell'Universo è che i bambini sono disponibilissimi a mangiare un cibo sano, purché sia buono. Per cui risparmiamo sul cibo animale. NON risparmiamo sui cibo vegetale, prendiamolo buono e cuciniamolo a regola d'arte e i bambini saranno felici.

Ho visto i bambini felici di mangiare la "Zuppa di Shrek", una vellutata di piselli che fa Elena Alquati dell'Ordine dell'Universo nei suoi corsi con i bambini. Ho visto i bambini mangiare le cecine, fatte con la farina di ceci, le polpette fatte con riso integrale e legumi.

La gente dice 'Ah ma il mio bambino non vuole mangiare le verdure': prova a fargliele buone e a cucinare con lui. È quello che stiamo facendo faticosamente con alcune istituzioni un pochino più avanzate e a cercare un cambiamento. Speriamo che nelle istituzioni scolastiche arrivi un po' di saggezza.



banner basso postfucina





Franco Berrino

Franco Berrino
Medico ed epidemiologo

Laureatosi in medicina e chirurgia magna cum laude all'università di Torino nel 1969 e specializzatosi in anatomia patologica, si è poi dedicato principalmente all’epidemiologia dei tumori. Dal 1975 lavora all’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, dove dal 2002 dirige il Dipartimento di medicina preventiva e ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Corsi - Prevenzione a tavola

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Corsi - Prevenzione a tavola

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti

La ricetta del castagnaccio

Ecco la ricetta sana e genuina del castagnaccio, senza zucchero o latte

Alla scoperta della Batata, la patata a basso indice glicemico

La batata è il tubero della salute: proprietà nutrizionali e qualche ricetta

La pasta non fa ingrassare ma rende felici

Gli endocrinologi svelano come godersi un piatto di pasta senza ingrassare

Maltagliati di farro con borlotti e castagne

Una ricetta autunnale, sana e golosa

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle