I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Il problema dell’alimentazione dei bambini

È drammatico come a livello istituzionale domini ancora una ignoranza così importante nei confronti dei grandi studi scientifici

Pubblicato il 04/05/2015 da
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Il problema dell’alimentazione dei bambini in generale, e in particolare di quello che offriamo nelle mense scolastiche, è che offriamo un’esagerazione di proteine di origine animale. Ci sono proteine di origine animale tutti i giorni: o la carne, o il formaggio, o l’uovo, o il pesce; spesso più proteine animali nello stesso pasto.

I nostri bambini mangiano troppe proteine: spesso mangiano più del doppio delle proteine di cui hanno bisogno. Se i bambini mangiassero quello che le raccomandazioni ministeriali attuali per le mense scolastiche scrivono per il pasto di mezzogiorno, avrebbero già mangiato tutte le proteine della giornata. Ci sono più di 30 grammi di proteine nel pasto di mezzogiorno e le proteine per i bambini dovrebbero essere circa 1 grammo per 1 kilogrammo di peso corporeo, e un bambino dei primi anni delle elementari pesa circa 30 chili.

Alimentazione dei bambini: l’eccesso di proteine è una delle principali cause del rischio di diventare obesi

Questo eccesso di proteine è una delle principali cause del rischio di diventare obesi: i grandi studi che abbiamo fatto ci indicano chiaramente che più proteine si mangiano più si tende ad ingrassare. C’è un altro grande fattore, che è determinante dell’obesità, che sono le farine raffinate. Quindi troppe proteine, più pane bianco, più dolciumi commerciali, più bevande zuccherate: questa è una causa dei dismetabolismi che gettano le basi per le malattie croniche che avranno i nostri figli e i nostri nipoti quando saranno adulti.

È drammatico come a livello istituzionale, a livello ministeriale domini ancora una ignoranza così importante nei confronti dei grandi studi scientifici che mostrano che non va bene mangiare in questo modo.

La cosa bella dell’esperienza che abbiamo fatto in questi anni con l’associazione L’Ordine dell’Universo è che i bambini sono disponibilissimi a mangiare un cibo sano, purché sia buono. Per cui risparmiamo sul cibo animale. NON risparmiamo sui cibo vegetale, prendiamolo buono e cuciniamolo a regola d’arte e i bambini saranno felici.

Ho visto i bambini felici di mangiare la “Zuppa di Shrek”, una vellutata di piselli che fa Elena Alquati dell’Ordine dell’Universo nei suoi corsi con i bambini. Ho visto i bambini mangiare le cecine, fatte con la farina di ceci, le polpette fatte con riso integrale e legumi.

La gente dice ‘Ah ma il mio bambino non vuole mangiare le verdure’: prova a fargliele buone e a cucinare con lui. È quello che stiamo facendo faticosamente con alcune istituzioni un pochino più avanzate e a cercare un cambiamento. Speriamo che nelle istituzioni scolastiche arrivi un po’ di saggezza.



banner basso postfucina





Franco Berrino

Franco Berrino
Medico ed epidemiologo

Laureatosi in medicina e chirurgia magna cum laude all'università di Torino nel 1969 e specializzatosi in anatomia patologica, si è poi dedicato principalmente all’epidemiologia dei tumori. Dal 1975 lavora all’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, dove dal 2002 dirige il Dipartimento di medicina preventiva e ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La ricetta degli Gnocchi di borragine

Se l'orto ti regala borragine, tu fanne gnocchi deliziosi

La ricetta dei Guadrotti di miglio con nocciole

Un dolce sano, senza glutine e squisito: eccovi la lista degli ingredienti e il procedimento

Torta di mele rovesciata

Oggi v'insegno la ricetta della mia squisita torta di mele rovesciata

Crema di zucca al profumo di rosmarino

Una crema da utilizzare per un dessert, oppure per fare delle crostate, o anche delle fragranti torte salate

Favette dei morti, ricetta e ingredienti

Per la ricorrenza odierna ho preparato un dolce tradizionale di molte regioni italiane, le favette dei morti

Corsi - Prevenzione a tavola

Ricette autunnali, è online il nuovo corso di cucina di Prevenzione a Tavola

Menù giornalieri equilibrati per affrontare il cambio di stagione senza malanni

Giornata mondiale dell’alimentazione: tra coscienza e consapevolezza

Oggi in 150 Paesi si festeggia il World Food Day: da anni Prevenzione a tavola si batte per diffondere una corretta cultura del cibo

Pane di riso cotto fermentato

Una ricetta squisita che ci permette di recuperare gli avanzi di un pasto precedente. Ecco come si prepara

Corsi - Prevenzione a tavola

Pancake alle carote con farina di mandorla e semi di papavero

Una rivisitazione più sana, leggera e nutriente del famosissimo dolce americano per la prima colazione

Troppo fruttosio mette a rischio il fegato

Secondo un nuovo studio causa la steatosi epatica non alcolica

Chi mangia pasta ha un’alimentazione più sana e più ricca di nutrienti

E presenta un'assunzione giornaliera inferiore di grassi saturi e zuccheri aggiunti, rispetto a chi non la mangia

Con la soia diminuiscono le recidive di cancro al seno

La ricerca scientifica ha ampiamente dimostrato come il consumo di cibi tradizionali a base di soia riduca il rischio di recidive e mortalità

Quercetina: la molecola di frutta e verdura che contrasta il Covid-19

Si tratta della quercetina, contenuta in molti frutti, verdure e ortaggi comuni. E anche in vino rosso e thè. Ecco lo studio che dà una speranza in più nella lotta contro il coronavirus

Torta alle mele con grano saraceno ed estratto di liquirizia

La torta che prepariamo oggi è un piacere per le pupille gustative e anche per gli occhi. Ecco la ricetta della Torta alle mele con grano saraceno ed estratto di liquirizia

Le tortine di farro rivisitate da una nostra allieva

Valentina, una studentessa di Prevenzione a Tavola, ha realizzato una delle nostre ricette con qualche piccola variante che noi abbiamo molto apprezzato