I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Come cucinare i cereali integrali in chicco

È più semplice di quello che potete immaginare

Pubblicato il 23/04/2015 da Chiara Cevoli

Purtroppo negli anni abbiamo perso l’abitudine ad utilizzarli, tuttavia il loro consumo è largamente consigliato: parliamo dei cereali integrali in chicco, la base dell’alimentazione dell’uomo fin dall’antichità. Oggi sappiamo che uno dei piatti tipici degli antichi romani era proprio farro e ceci, gli ebrei consumavano orzo e lenticchie, mentre le popolazioni amerinde il mais e i fagioli. Anche i nostri nonni li consumavano quotidianamente, poi la pasta li ha sostituiti nelle nostre dispense. Quali sono i cereali integrali in chicco?

Nella tabella sotto trovate l’elenco dei cereali in chicco con a fianco indicata la presenza o meno del glutine. Ricordate di preferire sempre i decorticati invece dei cereali perlati: i secondi infatti sono cereali più raffinati, caratterizzati da un profilo nutrizionale inferiore rispetto ai primi e da un indice glicemico più alto.

cvvvv

Come si cucinano i cereali integrali in chicco? È più semplice di quello che potete immaginare:

  • 1. Lavate sotto l’acqua corrente il cereale
  • 2. Mettetelo in una pentola con la giusta quantità di acqua (vedi tabella).
  • 3. Lessate il cereale per il tempo indicato sulla confezione

Avendo la forma di chicchi una volta cotti i cereali si possono usare come il riso: li potete aggiungere alle minestre, preparare un’insalata fredda, usarli come accompagnamento al posto del pane o semplicemente gustarli con un sugo di pomodoro.

44444444444



banner basso postfucina





Chiara Cevoli

Chiara Cevoli
Biologa Nutrizionista

Laureata in Biologia Applicata alla Ricerca Biomedica presso l'Università di Roma La Sapienza nel 2009 con lode, mi sono da subito interessata alla tematica dell'alimentazione frequentando diversi corsi e collaborando in alcuni Ospedali del Lazio come volontaria. Negli anni successivi è quindi iniziata la mia attività come Biologo Nutrizionista ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Corsi - Prevenzione a tavola

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo

Come orientarsi tra i diversi tipi di farina

La nutrizionista spiega la differenza tra farine integrali, tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2, di manitoba, di grano duro, di grano tenero