I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Polpette di quinoa senza glutine e latticini

Una ricetta a basso indice glicemico e ad alto contenuto proteico e di fibre

Pubblicato il 16/04/2015 da Dolce Senza Zucchero

Con pochi ingredienti (in realtà la quinoa utilizzata era l’avanzo della sera di prima): quinoa, erbette fresche e semi, ho realizzato queste facili e golose polpette al forno. La quinoa, come avevo già scritto nelle altre ricette è un ingrediente molto versatile: contiene un alto contenuto di proteine (ed è una proteina completa), non ha glutine ed è molto nutriente. Nei paesi come Bolivia e Perù (dove già 5000 anni fa si coltivava e si consumava la quinoa) alle donne incinte e neomamme veniva somministrata una pietanza a base di quinoa per aumentare la produzione di latte e per fornire una pronta energia.

La ricetta delle polpette di quinoa senza glutine e latticini


Le verdure a foglia larga che ho usato in questa ricetta, le ho cotte a vapore e poi le ho tritate finemente. Con questo particolare metodo di cottura, le verdure non disperdono i minerali (o almeno la perdita è di circa il 20% – versus l’80% se cotte nell’acqua) e volevo anche un leggero effetto detox sul nostro organismo. Io ho usato le bietole e cavolo nero, ma tu puoi adoperare anche gli spinaci, la cicoria o tutte le altre verdure a foglia verde che ti piacciono.

Ingredienti


150g di quinoa cotta ( per vedere come cuocere la quinoa clicca qui 2 uova sale marino integrale fino qb olio extravergine di oliva qb 50g di semi misti: semi di sesamo semi di zucca, semi di lino, semi di girasole 300g di verdure a foglia verde

Preparazione


1. Cuoci la quinoa e cuoci le verdure a vapore. 2. Se hai usato un altro metodo di cottura per le verdure, strizzale bene e tritale finemente con la mezzaluna o con un robot da cucina. 3. Aggiungi nel misto di verdure, l'olio, il sale e le uova. Mescola bene. 4. Unisci la quinoa con le verdure, le uova e infine i semi. 5. Dovresti ottenere una massa compatta e unita. Se così non fosse, aggiungi un altro uovo o qualche cucchiaio di farina fine di semi di lino. 6. Compatta e con le mani, crea palline e poggia su una teglia ricoperta da carta da forno. 7. Cuoci a 190°C (forno statico) per circa 20 minuti o fino a quando non vedi che la superficie delle polpette diventa secca.



banner basso postfucina





Dolce Senza Zucchero

Dolce Senza Zucchero
Foodblogger

Ho creato il blog di Dolce Senza Zucchero con l’intento di ispirare altre persone a credere che un’alimentazione naturale e biologica sia il primo passo per migliorare la qualità della vita, e che gestire con serenità e portare una malattia autoimmune ad uno stato di equilibrio sia possibile. Il mio rapporto con la cucina naturale sarà per ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

Mangiare frutta e verdura rende felici

Uno studio dimostra che il benessere individuale cresce all'aumentare delle porzioni di frutta e verdura

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Zuppa di borlotti con maltagliati fatti in casa

Berrino: come invecchiare in salute con la corretta alimentazione

Il cibo è la nostra arma più forte contro le malattie croniche

Corsi - Prevenzione a tavola

Come usare gli agrumi per combattere tosse, mal di gola, raffreddore

I trucchi del contadino a base di agrumi contro i malanni di stagione

Muffin con olive e capperi agli aromi

Oggi prepariamo di gustosi muffin salati buonissimi ma ottimi per il nostro organismo

Cosa mangiare per combattere il freddo

Corsi - Prevenzione a tavola

Arriva la “dieta universale” per prevenire le malattie e salvare il pianeta

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

Veronesi: le sostanze anti-cancro di frutta e verdura

Come proteggerci dalle numerose sostanze potenzialmente cancerogene intorno a noi

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute