I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Come riutilizzare i gusci delle uova

Per la cura del corpo, in cucina o in giardino: il guscio dell'uovo si può riutilizzare in mille modi

Pubblicato il 10/03/2015 da Prevenzione a tavola

Mai buttare i gusci delle uova! Possono essere riutilizzati in tanti modi: per la cura del corpo, in giardino e in casa. Da cosa sono composti i gusci? Principalmente carbonato di calcio: uno di medie dimensioni ne contiene circa 750-800 mg. Ma veniamo a come riciclarli: Vivere più sani ci dà qualche consiglio su come riutilizzare i gusci delle uova:

1) Benda naturale La membrana del guscio (quella specie di pellicola trasparente che si trova all’interno) viene utilizzata per stimolare la guarigione di tagli e graffi. La prossima volta che vi fate male, quindi, applicatela e lasciatela agire. 2) Migliora il gusto del caffè Mettere a bollire dei gusci d’uovo nel caffè (una pratica che è stata impiegata per secoli) contribuirà a ridurne l’amarezza. Ricordatevi di lavare accuratamente il guscio e poi filtrare il caffè per eliminare eventuali residui. 3) Eliminare i parassiti in giardino Gli animali dal corpo molle, come le lumache o le chiocciole non passeranno sopra i taglienti pezzi di guscio d’uovo. Pertanto, piante e fiori saranno al sicuro da questi animali.

E i gusci dell'uovo possono anche essere utili per rinforzare la pianta dei pomodori e per la cura delle piante:

Se avete un orto, di certo saprete che un problema comune della pianta del pomodoro è che non è abbastanza forte da sopportare il peso del frutto. I giardinieri esperti spesso mettono dei gusci d’uovo nella terra in cui piantano il pomodoro, per riuscire a risolvere questo problema. Se state creando un nuovo orticello (ma vale anche per le piante in vaso) potete sfruttare i gusci d’uovo con lo stesso scopo che avevano per il pomodoro. Metteteli nel terriccio, mescolando alcuni frammenti di guscio e fertilizzante. Potete anche spargerli direttamente sull’erba del vostro giardino o sulla terra dei fiori oppure buttarli nel mucchio del compost.

Come riutilizzare i gusci delle uova in maniera creativa


Oppure potete realizzare un mosaico. Greenme spiega come:

Dopo aver fatto la frittata aspettate a buttare via i gusci delle uova che avete utilizzato! Lavateli e privateli della pellicola interna e nel frattempo procuratevi un foglio da disegno, colla vinilica (possibilmente quella ecologica priva di sostanze tossiche) e colori a tempera. A questo punto, mettete in alcuni contenitori i colori a tempera diluiti con un po' d'acqua: in un contenitore il giallo, in un altro il verde, in un altro ancora il blu e così via e adesso schiacciate i gusci ottenendo dei frammenti. A questo punto, mettete i frammenti nei vari contenitori e lasciateceli finché non avranno assorbito il colore desiderato e nel frattempo disegnate a matita sul foglio l'immagine che volete riprodurre a mosaico: fiori, farfalle, foglie, palloncini colorati...tutto ciò che vi viene in mente. Ricordate che una volta assorbito bene il colore i frammenti di guscio vanno fatti asciugare. Adesso passate una mano di colla sul vostro disegno e disponete i frammenti colorati sulla figura.

Forse potrebbe interessarti questo video: “Sono guarita dal cancro. Per i medici ero spacciata”



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

Corsi - Prevenzione a tavola

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo