I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Come riutilizzare i gusci delle uova

Per la cura del corpo, in cucina o in giardino: il guscio dell'uovo si può riutilizzare in mille modi

Pubblicato il 10/03/2015 da Prevenzione a tavola

Mai buttare i gusci delle uova! Possono essere riutilizzati in tanti modi: per la cura del corpo, in giardino e in casa. Da cosa sono composti i gusci? Principalmente carbonato di calcio: uno di medie dimensioni ne contiene circa 750-800 mg. Ma veniamo a come riciclarli: Vivere più sani ci dà qualche consiglio su come riutilizzare i gusci delle uova:

1) Benda naturaleLa membrana del guscio (quella specie di pellicola trasparente che si trova all’interno) viene utilizzata per stimolare la guarigione di tagli e graffi. La prossima volta che vi fate male, quindi, applicatela e lasciatela agire.2) Migliora il gusto del caffèMettere a bollire dei gusci d’uovo nel caffè (una pratica che è stata impiegata per secoli) contribuirà a ridurne l’amarezza. Ricordatevi di lavare accuratamente il guscio e poi filtrare il caffè per eliminare eventuali residui.3) Eliminare i parassiti in giardinoGli animali dal corpo molle, come le lumache o le chiocciole non passeranno sopra i taglienti pezzi di guscio d’uovo. Pertanto, piante e fiori saranno al sicuro da questi animali.

E i gusci dell'uovo possono anche essere utili per rinforzare la pianta dei pomodori e per la cura delle piante:

Se avete un orto, di certo saprete che un problema comune della pianta del pomodoro è che non è abbastanza forte da sopportare il peso del frutto. I giardinieri esperti spesso mettono dei gusci d’uovo nella terra in cui piantano il pomodoro, per riuscire a risolvere questo problema.Se state creando un nuovo orticello (ma vale anche per le piante in vaso) potete sfruttare i gusci d’uovo con lo stesso scopo che avevano per il pomodoro. Metteteli nel terriccio, mescolando alcuni frammenti di guscio e fertilizzante. Potete anche spargerli direttamente sull’erba del vostro giardino o sulla terra dei fiori oppure buttarli nel mucchio del compost.

Come riutilizzare i gusci delle uova in maniera creativa


Oppure potete realizzare un mosaico. Greenme spiega come:

Dopo aver fatto la frittata aspettate a buttare via i gusci delle uova che avete utilizzato! Lavateli e privateli della pellicola interna e nel frattempo procuratevi un foglio da disegno, colla vinilica (possibilmente quella ecologica priva di sostanze tossiche) e colori a tempera. A questo punto, mettete in alcuni contenitori i colori a tempera diluiti con un po' d'acqua: in un contenitore il giallo, in un altro il verde, in un altro ancora il blu e così via e adesso schiacciate i gusci ottenendo dei frammenti.A questo punto, mettete i frammenti nei vari contenitori e lasciateceli finché non avranno assorbito il colore desiderato e nel frattempo disegnate a matita sul foglio l'immagine che volete riprodurre a mosaico: fiori, farfalle, foglie, palloncini colorati...tutto ciò che vi viene in mente. Ricordate che una volta assorbito bene il colore i frammenti di guscio vanno fatti asciugare. Adesso passate una mano di colla sul vostro disegno e disponete i frammenti colorati sulla figura.

Forse potrebbe interessarti questo video: “Sono guarita dal cancro. Per i medici ero spacciata”



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Corsi - Prevenzione a tavola

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo

Come orientarsi tra i diversi tipi di farina

La nutrizionista spiega la differenza tra farine integrali, tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2, di manitoba, di grano duro, di grano tenero