I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Come eliminare i peli superflui dal viso

La guida di Wikihow

Pubblicato il 06/03/2015 da Prevenzione a tavola

Se da un giorno all'altro notate la crescita di peli sul viso dovete fare qualcosa per eliminarli. In alcuni casi la rimozione dei peli può risultare molto dolorosa, ma lo sarà meno col passare del tempo. Il consiglio per i giovani è di aspettare: quando gli ormoni si calmano i peli scompaiono (o diventano meno visibili) da soli. Ci sono vari metodi per eliminare i peli superflui, noi vi proponiamo una guida di Wikihow che riporta i principali:1) Pinzette: Togliere i peli con le pinzette è efficace e poco costoso. D'altro canto ci vuole tempo e può essere doloroso in alcune aree più sensibili.2) Epilatore: Costa tra i 40 e 100 euro e funziona tirando via più peli in contemporanea. Efficace, veloce e relativamente costoso, può tuttavia essere doloroso le prime volte. Come per la ceretta però il dolore diminuisce appena ti abitui alla sensazione.3) Scoloritura: Spesso chiamata anche decolorazione, è la pratica di scolorire i peli fino a renderli omogenei all'incarnato. In questo modo si notano meno. Il colore che sceglierai sarà basato sul tono della tua pelle.5) Ceretta: Uno dei metodi più comuni. Il costo dipende da quale parte del viso fai, ma solitamente non è alto. Gli effetti si prolungano per qualche settimana ma è doloroso. E può portare ad una ricrescita sotto pelle.6) Taglio: Se sei preoccupata delle sopracciglia più che altro, puoi tagliarle invece di toglierle. Tagliare le sopracciglia le rende meno spesso e scure, è facile e di poco costo dato che puoi fartelo da sola a casa.7) Radere: Ovviamente puoi anche usare un rasoio e radere i peli che trovi sul viso. Mentre non è vero che così ricresceranno più spessi e scuri, lo è il fatto che ti provocherai dei piccoli brufoletti a causa dei peli che cresceranno sotto pelle perciò radi con moderazione e con le giuste precauzioniFonte: Wikihow



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo

Come orientarsi tra i diversi tipi di farina

La nutrizionista spiega la differenza tra farine integrali, tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2, di manitoba, di grano duro, di grano tenero

Corsi - Prevenzione a tavola

Grassi saturi: sempre più studi ribaltano tutto ciò che sapevamo finora

Oggi sono sempre più numerosi gli studi che ci raccontano tutta un’altra storia rispetto ai grassi cattivi

Il latte di soia fa male ai bambini?

Può essere dato ai bambini? Fa bene o fa male? È il giusto sostituto del latte?

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

Corsi - Prevenzione a tavola

Perché gli asparagi sono così buoni per la salute

Cinque ottimi motivi per mangiare gli asparagi e qualche ricetta per utilizzarli in cucina

L’olio extravergine di oliva fa ingrassare?

Quanti cucchiai bisogna consumarne, è meglio a crudo o cotto e altre risposte ai vostri dubbi

5 ottimi motivi per mangiare indivia

L'indivia è una verdura eccezionale per il nostro organismo

Le virtù del Pan di zucchero, la cicoria bianca

Stimola le funzioni intestinali,del fegato e dei reni. Ecco come cucinarla

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ecco cosa mangiare dopo i 60 anni

Ogni età ha la sua dieta: ecco come dovrebbe essere quella degli over 60

Soia ai bambini: sì o no?

Esisterebbe un rischio nel consumo abbondante e prolungato di prodotti di soia: i fitoestrogeni