I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Lisciva, un ottimo detersivo fai da te

Come prepararla in pochi, semplici passi

Pubblicato il 18/02/2015 da Stefania Rossini
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

La lisciva è un detersivo fai da te, da utilizzare in sostituzione di quello tradizionale. Nella lavatrice ne utilizzo 1 o 2 bicchieri in base alla quantità dei capi da lavare e allo sporco. In alternativa potete impiegarla come multiuso, dopo averla versata in uno spruzzino: è ottimo per i sanitari e per la cucina, mentre non è indicato per marmo e legno.

Lisciva, il detersivo fai da te delle nostre nonne

  La lisciva non è altro che il detersivo delle nostre nonne e gli ingredienti per prepararlo sono semplicissimi: acqua di rubinetto e cenere di legna non setacciata. Chi non ha a disposizione un camino a legna potrà chiedere tranquillamente della cenere alla pizzeria di fiducia, saranno molto contenti di regalarcela. Utilizzeremo una pentola in acciaio (mi raccomando non alluminio), un panno, uno scolapasta e un catino. La proporzione è 5 bicchieri di acqua e 1 bicchiere di cenere. Quando l'acqua bolle spegniamo il gas, togliamo la pentola dal fuoco e aggiungiamo il bicchiere di cenere. Farà reazione chimica e noi mescoliamo per qualche minuto. Ora le opzioni sono due: i più audaci filtreranno subito, mentre io vi consiglio di aspettare che il liquido si raffreddi. La cenere che rimane è ottima per lavare i piatti, ma lo dobbiamo fare in un lavandino esterno, perché i tubi delle case tradizionali si otturerebbero subito. Filtriamo con un panno e il liquido che vedete uscire è la lisciva stessa. Io utilizzo il "Metodo dei 5 minuti" (diverso dal metodo tradizionale, che prevede la bollitura di acqua e cenere per due ore). Sono stati dei ragazzi di Reggio Emilia ad insegnarmelo ed è approvato dalle loro professoresse di chimica, che lo hanno analizzato in laboratorio e hanno riscontrato che è paragonabile alla bollitura di due ore. La lisciva che ho preparato è di colore giallo, l'altra è di colore bianco-trasparente. La differenza è la tipologia di legno utilizzata per questa cenere. Il colore potrà variare dal bianco trasparente al marroncino chiaro-marroncino scuro, quindi non abbiate timore: la vostra lisciva sarà perfetta, dipenderà solo dal tipo di legna. Seguimi su Facebook
 



banner basso postfucina





Stefania Rossini

Stefania Rossini
Blogger

Nata 37 anni fa, sposata da 16 e mamma di tre meravigliosi bambini, trovatami per caso e non per volontà a fare la casalinga, mi sono reinventata una quotidianità che mai avrei pensato esistesse. Con immenso dolore, mi sono sentita la classica fallita senza un lavoro, poi ho alzato il capo e giorno dopo giorno, ora sono felice di godermi la mia ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Mangiare frutta e verdura rende felici

Uno studio dimostra che il benessere individuale cresce all'aumentare delle porzioni di frutta e verdura

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Zuppa di borlotti con maltagliati fatti in casa

Berrino: come invecchiare in salute con la corretta alimentazione

Il cibo è la nostra arma più forte contro le malattie croniche

Come usare gli agrumi per combattere tosse, mal di gola, raffreddore

I trucchi del contadino a base di agrumi contro i malanni di stagione

Corsi - Prevenzione a tavola

Muffin con olive e capperi agli aromi

Oggi prepariamo di gustosi muffin salati buonissimi ma ottimi per il nostro organismo

Cosa mangiare per combattere il freddo

Arriva la “dieta universale” per prevenire le malattie e salvare il pianeta

Corsi - Prevenzione a tavola

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

Veronesi: le sostanze anti-cancro di frutta e verdura

Come proteggerci dalle numerose sostanze potenzialmente cancerogene intorno a noi

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore