I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Ecco cosa succede al tuo corpo quando salti i pasti

Il consiglio degli esperti è di mangiare almeno 3 volte al giorno, ma 4 o 5 è meglio

Pubblicato il 03/02/2015 da Prevenzione a tavola

Cosa accade al vostro organismo quando saltate i pasti? Sicuramente non ci aiuta a dimagrire: dovremmo mangiare almeno 3 volte al giorno, ma 4 o 5 è anche meglio. Ogni volta che introduciamo dei cibi nel nostro organismo viene rilasciata insulina, che ne favorisce l'assimilazione. La secrezione di questa sostanza è minore quando vengono assorbite piccole quantità di cibo, motivo per cui, a parità di calorie, se ne bruciano di più moltiplicando i pasti. Uno studio della Mayo Clinic, per di più, ha rilevato che chi mangia 5 o 6 volte al giorno ha il colesterolo totale e l'LDL più bassi del 5% rispetto a chi consuma solo due pasti al giorno.

Cosa succede al tuo corpo quando salti i pasti? Desidera ardentemente il cibo


Saltare i pasti ovviamente aumenta drammaticamente la sensazione di fame, in particolare nelle persone in sovrappeso. Leggiamo su Greenme: "Rinunciare al pranzo o alla cena (ma anche, e soprattutto, alla colazione) fa più male di quanto pensiamo. A confermarlo è uno studio condotto da Rajita Sinha della Yale University e pubblicato sul “Journal of Clinical Investigation”. Secondo la ricerca, nutrirsi in modo regolare e costante (con i cibi giusti naturalmente) è fondamentale, perché quando nel nostro corpo si verifica un calo di zuccheri, il cervello comincia a desiderare ardentemente cibo, soprattutto nelle persone con molto sovrappeso. Se saltiamo i pasti, riduciamo i nostri rifornimenti di glucosio e quindi finiamo per perdere in modo sempre più evidente la capacità di controllare il desiderio, soprattutto verso i cibi grassi e golosi, ipercalorici, come i carboidrati da cui si ricava la maggior parte degli zuccheri". Rajita Sinha, che ha condotto lo studio, ha spiegato che per avere un fisico asciutto è importante mangiare piccole quantità di cibo e spesso, in quanto il "cervello ha bisogno del suo cibo". Sei su Facebook? Condividi questa foto se sei d'accordo



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Cosa mangiare per combattere il freddo

Arriva la “dieta universale” per prevenire le malattie e salvare il pianeta

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Corsi - Prevenzione a tavola

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore

Corsi - Prevenzione a tavola

Non causa solo ipertensione: nuova ricerca svela i rischi del sale

Ecco cosa si rischia con una dieta ad alto contenuto di sale

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale