I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Lo smoothie per abbassare la pressione naturalmente

Una ricetta semplicissima per un frullato squisito base di mirtilli e banana

Pubblicato il 02/02/2015 da Prevenzione a tavola

Dimenticate il vecchio proverbio "Una mela al giorno toglie il medico di torno!". I mirtilli potrebbero essere la chiave per godere di ottima salute. Secondo due studi pubblicati di recente queste bacche potrebbero aiutare il nostro organismo ad abbassare la pressione naturalmente. La prima ricerca, pubblicata sul Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics, ha rilevato che dopo un periodo di 8 settimane le donne in post menopausa che avevano la pressione alta e consumavano una dose giornaliera di polvere di mirtilli (equivalente ad una tazza di mirtilli freschi) vedevano la pressione sistolica ridursi del 5 per cento e quella diastolica del 6 per cento. Per di più le donne prese in esame hanno sperimentato un aumento dei livelli di monossido di azoto nel sangue del 69 per cento. Da un altro studio realizzato sui ratti in laboratorio è emerso che le cavie alimentate con polvere di mirtilli avevano molte meno infiammazioni e la pressione più bassa rispetto a quelle che seguivano la stessa dieta ma non mangiavano mirtilli.

La ricetta dello smoothie per abbassare la pressione naturalmente


Le proprietà antinfiammatorie di questo frutto sarebbero dovute alle antocianine in esso contenuti, che secondo alcuni studi sono in grado di ridurre le infiammazioni e aumentare la produzione di monossido di azoto. Ma non c'è bisogno di abbuffarsi di mirtilli ogni giorno per ottenere questi risultati: basta preparare un ottimo smoothie, il Blueberry-Banana Bliss. Vediamo la ricetta: Ingredienti (per 2 persone) 1 tazza di mirtilli 1 banana matura 1 tazza di yogurt bianco magro 1 tazza di spinaci Versare tutti gli ingredienti all'interno di un frullatore e frullare. *Ciascuna porzione contiene 153 cal Seguici su Facebook se ti interessano notizie di salute e alimentazione



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?

Alla scoperta del topinambur, l’ortaggio che vi cambierà la vita

Il topinambur combina proprietà diuretiche con doti benefiche per abbassare la glicemia

Ecco gli alimenti per sorridere all’autunno

Cambio di stagione, gli alimenti alleati del buonumore

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco perché vale la pena mangiare i cachi

Racchiudono straordinarie proprietà per il nostro organismo

Dal cacao un aiuto per ossa fragili e malattie respiratorie

Il cacao e gli alimenti che lo contengono hanno quantità significative di vitamina D2

Raffreddore e influenza in arrivo: anticipiamo il TG col cibo giusto

Ecco i cibi che possono aiutarci a prevenire i mali di stagione

Corsi - Prevenzione a tavola

Perché la cicoria è così buona per la salute

La cicoria si può trovarla da settembre fino a febbraio: ecco una ricetta sana e gustosa

Ecco perché mangiare i fichi d’India

Un toccasana per il nostro organismo. Un trucco per sbucciarli e una ricetta gustosa

La zucca è ottima per la nostra salute: due ricette da leccarsi i baffi

La zucca, la regina dell'autunno, è ricca di proprietà benefiche per il nostro organismo

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

L’olio extravergine d’oliva protegge da infarti e ictus

Il merito è di una proteina salva-cuore

Nel tuorlo d’uovo in segreto per non perdere i capelli

Secondo uno studio giapponese si nasconde un possibile composto contro l'alopecia

La dieta mediterranea allunga la vita degli anziani

Perché riduce del 25% il rischio di morte per qualsiasi causa negli over-65