I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Ecco perché dovete lavare i capelli con l’aceto di mele

Un altro metodo per ottenere capelli lucidi e puliti senza shampoo

Pubblicato il 20/01/2015 da Prevenzione a tavola

Usare l'aceto di mele per lavare i capelli è un ottimo rimedio per svariati problemi ai capelli e al cuoio capelluto. Questo alimento, infatti, possiede proprietà anti-batteriche e allo stesso tempo non distrugge l'equilibrio naturale dei capelli come succede con shampoo e balsamo. L'aceto di mele lascia i capelli puliti e gli dà più lucentezza, ma i benefici che porta non finiscono qui. Vediamone alcuni di seguito: 1) Elimina le cellule morte dalla pelle e promuove una crescita salutare 2) Rimuove il grasso dai capelli e li rende splendenti 3) Neutralizza il ph dei capelli e del cuoio capelluto 4) Rimuove la forfora e allevia il prurito Potete utilizzare l'aceto di mele direttamente nei vostri capelli, ma può anche essere diluito nell'acqua: il consiglio è di mischiare due parti d'aceto e una d'acqua. Funziona allo stesso modo e aiuta l'aceto a durare più a lungo.

Lavare i capelli con l'aceto di mele non è l'unica soluzione


La settimana scorsa vi avevamo raccontato l'esperimento di due blogger americane, Margaret Badore e Katherine Martinko, che hanno ottenuto ottimi risultati per i suoi capelli semplicemente abbandonando lo shampoo a favore del bicarbonato di sodio. La prima ha semplicemente mischiato del bicarbonato con dell’acqua e l’ha usato sotto la doccia. Katherine, invece, oltre al bicarbonato ha utilizzato l’aceto: "Il bicarbonato ha fatto un favoloso lavoro di pulizia dei miei capelli, erano splendenti, sgrassati", ha spiegato. Sotto, i capelli di Margaret dopo aver utilizzato il bicarbonato: margaret_badore_no_shampoo.jpg.662x0_q100_crop-scale-300x214 Sotto, i capelli di Katherine dopo la cura Katherines_no_poo_experiment-225x300

Lavare i capelli col bicarbonato e le uova ogni 3-4 giorni: la ricetta di Lucy


Lucy Read, invece, ha deciso di abbandonare i prodotti per i capelli dopo aver letto uno studio che spiegava che ogni giorno le donne versano 515 sostanze chimiche sul proprio corpo. Oggi si lava i capelli con acqua ogni 3-4 giorni e ogni due settimane utilizza uova o del bicarbonato. Sul suo blog, Lucy dà tutti i consigli che possono tornare utili a chi vuole provare questo trattamento. I risultati li potete vedere nella foto sotto: lul1-300x300



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Corsi - Prevenzione a tavola

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali