I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Cosa c’è dentro un KitKat?

Lo snack messo a confronto con una merenda ideale

Pubblicato il 31/12/2014 da Chiara Cevoli

Cosa c’è dentro un KitKat?

Un'altra merenda a base di zucchero, un altro snack buonissimo. È semplice produrre alimenti così appetibili con questi ingredienti: zucchero, grassi e sale. Lo zucchero in grande quantità è oro per il nostro palato, il nostro umore, il gusto; i grassi lo rendono appetibile e il sale? Anche il sale serve a spingerci a mangiarne, mangiarne e mangiarne: non a caso è presente in tutti gli alimenti industriali dlci. La combinazione di zuccheri e grassi rende inoltre questi alimenti non solo irresistibili, ma sembrerebbe innescare una certa dipendenza, mimando a livello cerebrale gli effetti di alcune droghe. Ingredienti: zucchero, farina di frumento, burro di cacao, latte scremato in polvere, grasso di palma, pasta di cacao, burro anidro, filtrato di siero di latte in polvere, cacao magro in polvere, emulsionante lecitine di girasole, aromi, sale, agente lievitante carbonati di sodio. tab A prima vista saltano subito agli occhi 2 cose: tantissimi i grassi saturi e gli zuccheri semplici responsabili rispettivamente di malattie cardiovascolari e diabete. Vediamo ora come dovrebbe essere composta una merenda “ideale” per un bambino di 8 anni, con un’assunzione di 1800 Kcal (stima) giornaliere e con il 5% di queste calorie dedicate alla merenda. tab2 Rispetto ad una merenda ideale, un KitKat ha: tab3 Guardando la tabella, se scegliamo come merenda per noi o i nostri figli un KitKat scegliamo di mangiare uno spuntino: - Ipercalorico - Iperproteico - Iperlipidico - Iperglucidico Alla luce di quanto detto: continuerete ancora a comprarlo? Seguimi su Facebook



banner basso postfucina





Chiara Cevoli

Chiara Cevoli
Biologa Nutrizionista

Laureata in Biologia Applicata alla Ricerca Biomedica presso l'Università di Roma La Sapienza nel 2009 con lode, mi sono da subito interessata alla tematica dell'alimentazione frequentando diversi corsi e collaborando in alcuni Ospedali del Lazio come volontaria. Negli anni successivi è quindi iniziata la mia attività come Biologo Nutrizionista ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Cicerchie: tra falsi miti e realtà

In passato ingiustamente demonizzate, oggi le cicerchie sono oggetto di riscoperta

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Corsi - Prevenzione a tavola

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Corsi - Prevenzione a tavola

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno