I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Incidente nucleare nel più grande impianto d’Europa

Lo ha rivelato il primo ministro ucraino Arseny Yatsenyuk

Pubblicato il 03/12/2014 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Incidente nucleare nel più grande impianto d'Europa


C'è stato un incidente in un impianto nucleare nel sud-est dell'Ucraina. A rivelarlo è stato il premier ucraino Arseny Yatsenyuk durante la prima sessione del suo nuovo gabinetto. L'incidente si è verificato nell'impianto di Zaporizhye, il più grande d'Europa, secondo quanto riporta il sito dalla compagnia che gestisce la struttura. Un reattore è stato spento ed è ora in manutenzione. Dell'incidente non si è saputo niente fino ad oggi, quando Yatsenyuk ha chiesto a Vladimir Demchyshyn, ministro dell'Energia, un rapporto su ciò che è successo e su come si sta gestendo la situazione. Ad ogni modo Demchyshyn ha dichiarato che non c'è alcun rischio per i cittadini.

Incidente nucleare nel più grande impianto d'Europa

L'agenzia Reuter riporta in merito: "Il primo ministro ucraino Arseny Yatseniuk ha reso noto oggi che è avvenuto un incidente nell'impianto nucleare di Zaporizhye, nel sud-est del Paese, mentre il ministro dell'Energia ha precisato che il fatto non rappresenta un pericolo e che l'impianto tornerà alla normalità venerdì 5 dicembre. "Non c'è minaccia...non c'è problema con i reattori", ha spiegato il nuovo ministro dell'Energia Volodymyr Demchyshyn, aggiungendo che l'incidente riguarda il sistema di erogazione dell'energia e che non è "in nessun modo" legato alla produzione energetica. A Vienna, l'Agenzia internazionale per l'energia atomica ha detto di non avere commenti sulla notizia. In base ad una convenzione internazionale dopo l'incidente di Chernobyl del 1986, un paese deve notificare all'Aiea qualsiasi evento che possa impattare su altri paesi." Euronews spiega che "l’avaria si è verificata il 28 novembre, ha comunicato il ministro dell’energia, assicurando che non ci sono problemi di fughe radioattive, come era avvenuto a Chernobyl nell’aprile dell’86". Gli altri quattro reattori dell'impianto sono rimasti operativi e secondo l’agenzia Interfax il blocco rientrerà in funzione il 5 dicembre. A fine agosto un esperto di Greenpeace aveva messo in guardia l'opinione pubblica, dichiarando che vi era il rischio di un surriscaldamento se i combattimenti nell'est dell'Ucraino si sarebbero prolungati. Seguici su Facebook se ti interessano le nostre notizie

Fonti: Internazionale; RT.com; Euronews; Ecoblog



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Arriva la “dieta universale” per prevenire le malattie e salvare il pianeta

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

Corsi - Prevenzione a tavola

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore

Non causa solo ipertensione: nuova ricerca svela i rischi del sale

Ecco cosa si rischia con una dieta ad alto contenuto di sale

Corsi - Prevenzione a tavola

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina