I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Formaggino Mio: ‘i video diseducativi’ di Benedetta Parodi

'Preparerebbe mai una merenda del genere ai suoi figli?', si chiede la dott.ssa Chiara Cevoli

Pubblicato il 28/11/2014 da Prevenzione a tavola

Formaggino Mio: gli spot censurati


In diversi video pubblicati su Youtube la cuoca Benedetta Parodi presenta delle ricette con il Formaggino MIO, tra cui una "Maccheroni and Cheese", che viene definita nella descrizione del video "ideale per i bambini". Ma è davvero così? Il formaggino di Nestlè è un prodotto adatto ai bambini? C'è chi come la dott.ssa Chiara Cevoli si pone questo dubbio, dato che l'etichetta del prodotto sembra indicare tutt'altro. Oltretutto poco meno di un mese fa il Comitato di controllo del Giurì di autodisciplina pubblicitaria ha censurato due spot Nestlè, uno sul Formaggino Mio con Carote e l'altro sul Formaggino Mio con Spinaci. I due spot sono stati censurati in quanto, secondo il Comitato, si pongono in contrasto con le "esigenze di favorire la divulgazione di modelli sani ed equilibrati di consumo alimentare". Le pubblicità sono state considerate in contrasto con l'articolo 11 del Codice, le cui disposizioni "sono state formulate anche in conseguenza dei dati statistici che segnalano un incremento dei soggetti in sovrappeso nella popolazione infantile", si legge nella sentenza.

Formaggino Mio: la ricetta di Benedetta Parodi che fa discutere


Come accennato sopra, Benedetta Parodi in un video dice che i "Maccheroni and Cheese" sono un piatto che fa impazzire i suoi bambini, ma, si chiede la dott.ssa Cevoli: "la mamma Benedetta Parodi preparerebbe veramente una merenda del genere ai suoi figli?". Infatti secondo la nutrizionista "frutta e verdura non possono essere sostituiti con nessun altro tipo di alimento". Ciò che ai consumatori non viene spiegato è che "un Formaggino Mio pesa 20,8 gr e contiene il 32% di carote o il 24% di spinaci. Vale a dire 6,6 gr di carote in un formaggino e quasi 5 gr di spinaci. Una carota media pesa circa 70 gr, quindi se pensiamo di sostituire la verdura con il formaggino alla verdura, per mangiare SOLO una carota, i bambini dovrebbero mangiare circa 11 formaggini!". La dottoressa ha anche elencato i 4 motivi per cui quello della Parodi è un video diseducativo: "1) È chiamato in causa un fattore, che invece di presentarsi con un bel cesto di frutta e verdura, si presenta con un cesto di formaggini agli spinaci. 2) I tramezzini sono proposti come merenda: ma è una merenda ipercalorica, nutrizionalmente sbagliata. Troppe calorie, troppi grassi, niente frutta o verdura. Inoltre è consigliato l’uso di 3 fette di pane a tramezzino per un “sandwich veramente goloso”, la ricetta prevede tra gli ingredienti latte e pollo. Proteine su proteine, grassi su grassi (soprattutto saturi). 3) È consigliato l’uso di pane tostato (pane confezionato bianco, non fresco, non integrale) non nel tostapane ma in padella con olio. Aggiungiamo grassi ai grassi già presenti nel formaggio, oltretutto l’olio di oliva va consumato crudo, non cotto. 4) Le uniche verdure fresche presenti nel tramezzino sono: 1 fetta di pomodoro e 3 foglie di lattuga." Sotto: gli ingredienti deò Formaggino Mio agli spinaci e del Formaggino Mio alle carote

Fonti: Youtube; Dott.ssa Chiara Cevoli; Vivienutri.it; Istituto dell'Autodisciplina pubblicitaria Forse potrebbe interessarti questo video: Prof Berrino: "Stiamo avvelenando i nostri bambini"



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore

Non causa solo ipertensione: nuova ricerca svela i rischi del sale

Ecco cosa si rischia con una dieta ad alto contenuto di sale

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Corsi - Prevenzione a tavola

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Corsi - Prevenzione a tavola

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente