I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Trivelle hanno ‘effetti devastanti sull’ecosistema’

L'allarme lanciato dagli scienziati

Pubblicato il 25/11/2014 da Prevenzione a tavola

Trivelle hanno 'effetti devastanti sull'ecosistema'


Le trivelle volute dal governo Renzi possono avere "effetti devastanti sull'ecosistema". È l'allarme lanciato da un gruppo di scienziati dell'Università di Lecce, ai quali si è unito un pool di legali con un documento politico firmato da sindaci, consiglieri comunali e parlamentari del Salento. Secondo i ricercatori è inevitabile che la tecnica air gun danneggi gli ecosistemi marini. Infatti nelle aree dell'Oceano Atlantico dove sono state effettuate indagini con questa tecnica è stata riscontrata una "morìa del pescato, a partire dalle forme giovanili, pari al 50%". Le zone per le quali è stato richiesto di investigare sulla presenza di idrocarburi sono una di 4.030 km che si trova nella Zona Marina "F", nel Golfo di Taranto. E due aree a largo di Leuca, di 749 e 744 km quadrati.

Trivelle hanno 'effetti devastanti sull'ecosistema'


Resta poco meno di un mese per opporsi alla richiesta di effettuare indagini sulla presenza di idrocarburi con le trivelle di Global Med (21 dicembre), e poco più per quella di Schlumberger (5 gennaio): "Per questo leccesi, brindisini e tarantini hanno fatto fronte comune, come dimostra la presenza dei vicepresidenti delle Province di Brindisi e Taranto (Francesco Locorotondo e Gianni Azzaro) al vertice convocato dal collega leccese Antonio Gabellone. Perché le richieste inoltrate al ministero dell'Ambiente riguardano anche i vicini di provincia, 24 comuni pugliesi nel caso della Schlumberger Italiana e 19 in quello della Global Med", spiega La Repubblica. I progetti presentati a Roma prevedono l'acquisizione di "linee sismiche 2D mediante tecnologia air-gun ed un eventuale rilievo geofisico 3D", ma è proprio questa tecnica che è stata messa sotto accusa per aver causato enormi danni all'habitat marino nelle aree dell'Oceano Atlantico dove è stata impiegata. "Questo tipo di indagine preliminare ha effetti devastanti c'è da essere seriamente preoccupati", ha detto Simonetta Fraschetti, professore presso il dipartimento di Scienze e tecnologie biologiche dell'UniSalento, che ha anche chiarito che nelle zone interessate "esiste un sistema ecologico unico, Sic, coralligeni tra i più importanti d'Italia, è una zona importantissimna per le tartarughe si tratta di una serie di habitat vulnerabili che verrebbero inevitabilmente danneggiati dal tipo di ricerche che si vogliono fare". Seguici su Facebook se ti interessano le nostre notizie

Fonte: Ministero dell'Ambiente; Repubblica



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

Corsi - Prevenzione a tavola

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo