I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Effetti della marijuana: come può combattere il cancro

Un composto della pianta aiuterebbe a ridurre le forme aggressive di tumore al cervello

Pubblicato il 25/11/2014 da Prevenzione a tavola

Effetti della marijuana: come può combattere il cancro


Secondo un nuovo studio la marijuana può avere un effetto positivo sulle forme aggressive di tumore al cervello. La ricerca, effettuata da alcuni esperti della St George's University of London, ha studiato il trattamento dei tumori in laboratorio ed è stato rilevato che il più efficace consiste in una combinazione di componenti chimici attivi della canapa, noti come cannabinoidi. Due di questi, chiamati tetracannabinoidi (THC) e cannabidioli (CBD) sono stati testati in un caso di tumore al cervello, una forma particolarmente difficile da curare, che costa la vita a 5.200 pazienti ogni anno e la probabilità di sopravvivenza dopo 5 anni è del 10%.

Effetti della marijuana sui tumori al cervello


Il nuovo studio è il primo che mostra come la combinazione di THC e CBD con le radiazioni possa avere un effetto positivo sul cancro al cervello. Il dottor Wai Liu, che ha condotto la ricerca, ha detto che "i risultati sono entusiasmanti" e che "i tumori sono stati curati in diversi modi - sia con che senza il trattamento, solo con i cannabinoidi o solo con le radiazioni, e con cannabinoidi e radiazioni al tempo stesso". I tumori trattati con cannabinoidi e radiazioni si sono notevolmente ridotti: "I benefici della canapa erano già noti, ma la marcata riduzione delle forme di tumori al cervello - utilizzando le radiazioni - è qualcosa di nuovo e promette bene per i pazienti che si troveranno in una grave situazione a causa del cancro in futuro". Gli effetti della marijuana vengono sfruttati più che altro per svago, ma può essere utilizzata per uso terapeutico, soprattutto per alleviare la sofferenza causata dagli effetti collaterali dei trattamenti. Alcuni studi hanno dimostrato che i cannabinoidi portano alla morte delle cellule tumorali e a seconda del tipo di cellula è possibile bloccare la crescita dei tumori o iniziare a distruggerla. Il problema, però, è la localizzazione dei tumori al cervello, che risulta particolarmente difficile. Seguici su Facebook se ti interessano le nostre notizie

Fonte: Mail Online Forse potrebbe interessarti questo video: Il latte fa male? Berrino: ‘Studi molto confusi’



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Corsi - Prevenzione a tavola

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali