I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Artemisia: l’erba magica che distrugge i tumori

Secondo Marco Pierotti dell'Istituto dei Tumori di Milano potrebbe essere 'una goccia di speranza'

Pubblicato il 24/11/2014 da Prevenzione a tavola

Artemisia: l'erba magica che distrugge i tumori


Si chiama artemisia ed è stata chiamata "erba magica" per la sua potenziale capacità di distruggere i tumori in un lasso di tempo brevissimo: secondo quanto rilevato dagli studi quest'erba sarebbe in grado di distruggere il 98% delle cellule tumorali in sole 16 ore. Il nome scientifico dell'artemisia è Artemisia annua ed è originaria della Cina, della provincia di Hunan, per la precisione. Tra le proprietà medicamentose di questa "erba magica" figurano quella antibatterica (blocca la generazione dei batteri), la antisettica (cioè impedisce o rallenta lo sviluppo dei microbi), poi c'è la proprietà carminativa (favorisce la fuoriuscita dei gas intestinali); quella digestiva e infine la proprietà febbrifuga. Una sostanza contenuta nell'artemisia, l'artemisina, è in grado di bloccare il fattore di trascrizione 'E2F1' e intervenire nella distruzione delle cellule tumorali dei polmoni.

Artemisia: l'erba magica che distrugge i tumori


Secondo il dottor Leo Saputo l'artemisia è una "bomba intelligente contro il cancro", infatti l'artemisina lavora alla presenza di ferro per produrre radicali liberi che uccidono le cellule che accumulano ferro: "l'artemisia, infatti, si sarebbe rivelata efficace nella distruzione del 75% delle cellule tumorali resistenti alle radiazioni, nel cancro al seno, ovvero dove un'elevata propensione ad accumulo di ferro, in sole 8 ore, balzate fino al 100% dopo soltanto 24 ore", riporta Panorama. E il direttore scientifico dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano Marco Pierotti ha detto al magazine che "anche se a prima vista si potrebbe pensare ad una di quelle notizie da lasciar perdere, esistono studi in proposito fin dal 2001, mentre quello più recente risale al 2011, quando sono stati condotti esperimenti in vitro". Ci vorranno ancora anni affinché il principio alla base dell'azione dell'artemisia possa essere utilizzato nella lotta contro il cancro. Questa pianta risulterebbe utile nei casi di tumore in cui c'è un'alta concentrazione di ferro. Negli anni '70 l'utilizzo dell'artemisia in ambito medico è stato rivalutato ed è stata impiegata per curare la malaria. Seguici su Facebook se ti interessano le nostre notizie

Fonti: Panorama; Wikipedia Forse potrebbe interessarti questo video - "Cancro al colon, Berrino: ‘Il ferro favorisce formazione tumori"



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

Corsi - Prevenzione a tavola

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo