I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Artemisia: l’erba magica che distrugge i tumori

Secondo Marco Pierotti dell'Istituto dei Tumori di Milano potrebbe essere 'una goccia di speranza'

Pubblicato il 24/11/2014 da Prevenzione a tavola

Artemisia: l'erba magica che distrugge i tumori


Si chiama artemisia ed è stata chiamata "erba magica" per la sua potenziale capacità di distruggere i tumori in un lasso di tempo brevissimo: secondo quanto rilevato dagli studi quest'erba sarebbe in grado di distruggere il 98% delle cellule tumorali in sole 16 ore. Il nome scientifico dell'artemisia è Artemisia annua ed è originaria della Cina, della provincia di Hunan, per la precisione. Tra le proprietà medicamentose di questa "erba magica" figurano quella antibatterica (blocca la generazione dei batteri), la antisettica (cioè impedisce o rallenta lo sviluppo dei microbi), poi c'è la proprietà carminativa (favorisce la fuoriuscita dei gas intestinali); quella digestiva e infine la proprietà febbrifuga. Una sostanza contenuta nell'artemisia, l'artemisina, è in grado di bloccare il fattore di trascrizione 'E2F1' e intervenire nella distruzione delle cellule tumorali dei polmoni.

Artemisia: l'erba magica che distrugge i tumori


Secondo il dottor Leo Saputo l'artemisia è una "bomba intelligente contro il cancro", infatti l'artemisina lavora alla presenza di ferro per produrre radicali liberi che uccidono le cellule che accumulano ferro: "l'artemisia, infatti, si sarebbe rivelata efficace nella distruzione del 75% delle cellule tumorali resistenti alle radiazioni, nel cancro al seno, ovvero dove un'elevata propensione ad accumulo di ferro, in sole 8 ore, balzate fino al 100% dopo soltanto 24 ore", riporta Panorama. E il direttore scientifico dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano Marco Pierotti ha detto al magazine che "anche se a prima vista si potrebbe pensare ad una di quelle notizie da lasciar perdere, esistono studi in proposito fin dal 2001, mentre quello più recente risale al 2011, quando sono stati condotti esperimenti in vitro". Ci vorranno ancora anni affinché il principio alla base dell'azione dell'artemisia possa essere utilizzato nella lotta contro il cancro. Questa pianta risulterebbe utile nei casi di tumore in cui c'è un'alta concentrazione di ferro. Negli anni '70 l'utilizzo dell'artemisia in ambito medico è stato rivalutato ed è stata impiegata per curare la malaria. Seguici su Facebook se ti interessano le nostre notizie

Fonti: Panorama; Wikipedia Forse potrebbe interessarti questo video - "Cancro al colon, Berrino: ‘Il ferro favorisce formazione tumori"



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Corsi - Prevenzione a tavola

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali