I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

I cibi da usare come antinfiammatorio naturale

E una dieta ricca di verdure può proteggere anche dai tumori dovuti al tabacco e all’inquinamento

Pubblicato il 18/11/2014 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

I cibi da usare come antinfiammatorio naturale


Ci sono degli alimenti che bisogna evitare per prevenire i tumori e ci sono alimenti che fungono da antinfiammatorio naturale. Il dottor Franco Berrino aveva spiegato che "per difendersi dalla crescita tumorale bisogna fare un'alimentazione antinfiammatoria. E un'alimentazione antinfiammatoria è basata sul riso integrale prima ancora che gli altri cereali". Il riso integrale quindi è fondamentale, ma "anche gli altri cereali vanno bene, non aumentano le infiammazioni", ha spiegato l'epidemiologo dell'Istituto Nazionale dei Tumori, il quale ha aggiunto che la dieta deve essere "basata sull'evitare i prodotti animali fuorché il pesce. Quindi un po' di pesce grasso va bene, io direi le nostre sardine, lo sgombro. Tipicamente io raccomando, quando c'è una condizione un po' difficile, lo sgombro bollito. Lo sgombro dev'essere freschissimo naturalmente."

I cibi da usare come antinfiammatorio naturale


Mangiare pesce toglie le infiammazioni, ma ci sono anche altri alimenti da utilizzare come antinfiammatorio naturale, come spiega Berrino: "E poi è utile qualche condimento antinfiammatorio, anche l'olio d'oliva è abbastanza antinfiammatorio. La curcuma, quella polverina gialla che dà il colore giallo al curry, che è un insieme di spezie orientali. Usate la curcuma in cucina per fare il risotto giallo. Va bene anche lo zafferano, però la curcuma è più potente come antinfiammatorio". Oltre alle spezie e al pesce ci sono le verdure, che contengono molte sostanze antinfiammatorie, ancor di più della frutta: secondo Berrino alla frutta bisogna privilegiare i vegetali, ad eccezione dei frutti di bosco, i quali contengono sostanze che sono anche "apprezzate come antitumorali", in quanto hanno un'azione antiangiogenetica, ovvero riducono la proliferazione dei vasi sanguigni: "il tumore ha bisogno che prolifichino i vasi sanguigni per portargli nutrimento, per crescere", ha concluso il medico. Nel suo libro Il Cibo dell'Uomo Franco Berrino ha scritto che "a partire dagli anni ‘70, numerose ricerche epidemiologiche, che hanno coinvolto centinaia di migliaia di persone e studiato decine di migliaia di casi di tumore, hanno confermato, al di là di ogni ragionevole dubbio, che chi mangia più verdure si ammala meno di cancro rispetto a chi mangia poche verdure". E chi fuma, che è comunque una pessima abitudine assolutamente sconsigliata, deve sapere che n’alimentazione ricca di verdure "può proteggere anche dai tumori dovuti al tabacco e all’inquinamento", si legge sempre su Il Cibo dell'Uomo. Dagli studi è emerso che "un forte fumatore ha un rischio fino a venti volte superiore di ammalarsi di cancro polmonare rispetto a un non fumatore, ma mangiando quotidianamente verdure può dimezzare il suo rischio (che rimane però molto alto se non smette di fumare)." Sei su Facebook? Condividi questa foto per la tua salute

Fonte: Il Cibo dell'Uomo



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Non causa solo ipertensione: nuova ricerca svela i rischi del sale

Ecco cosa si rischia con una dieta ad alto contenuto di sale

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Corsi - Prevenzione a tavola

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

Corsi - Prevenzione a tavola

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore