I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Rischio idrogeologico in Italia: ‘Dati da bollettino di guerra’

Ma nello Sblocca Italia si dà il via libera alla costruzione selvaggia

Pubblicato il 14/11/2014 da Prevenzione a tavola

Rischio idrogeologico in Italia: 'Dati da bollettino di guerra'

 In Italia fiumi e laghi continuano a esondare, le montagne franano e da queste precipitano grandi quantità d'acqua a causa della perduta capacità del terreno di assorbirla. Una conseguenza, secondo Gian Vito Graziano, presidente del Consiglio nazionale dei geologi, "di costruzioni senza regole, dell'abbandono delle campagne, di incendi e di incuria". È questa la fotografia del territorio italiano nel 2014, frutto, dice Graziano, "di politiche agrarie poco lungimiranti". Oltretutto nello Sblocca Italia "si è dato via libera agli speculatori di bucare e consumare territorio", come denuncia Gianni Girotto, portavoce del Movimento 5 Stelle. Già nel giugno del 2013 il M5S aveva proposto di escludere le spese per la prevenzione e la riduzione del rischio idrogeologico dal Patto di Stabilità.Sono 5.569 i comuni italiani a rischio di dissesto idrogeologico, ossia il 68,8% delle amministrazioni comunali. Più della metà si trovano al nord, un terzo nelle regioni meridionali e meno del 20% in quelle centrali. Sotto: la mappa che mostra i comuni italiani a maggiore rischio idrogeologico.comuni_italiani_rischio_idrogeologico

Rischio idrogeologico in Italia: 'Dati da bollettino di guerra'

 Sono circa 6.000 i comuni italiani in cui il rischio idrogeologico è elevato, una percentuale altissima se si pensa che i comuni italiani sono 8.057. Secondo gli esperti la regione più a rischio è la Toscana, che conta ben 280 Comuni in aree a rischio, ovvero il 98% del totale. Gian Vito Graziano ha dichiarato in merito: "Non è più possibile continuare a rincorrere le emergenze e a contare le vittime senza fare nulla per ridurre le probabilità che si verifichino altre frane e alluvioni. Non si può rispondere alle alluvioni con la sola richiesta di fondi per le somme urgenze. Puntiamo a sistemi di progettazione sostenibile, inserendo i progetti nel loro contesto, l’Italia deve necessariamente iniziare a pensare alla prevenzione, anteponendola agli interessi economici e abitativi che sino ad oggi hanno prevalso sulla messa in sicurezza del territorio" Più della metà delle amministrazioni comunali italiane non mette in pratica i programmi di prevenzione al fine di evitare i disastri e il 16% dei comuni è impreparato ad affrontarli in caso si verificassero. In totale sono 6.000.000 i cittadini che vivono in zone ad alto rischio idrogeologico.Il post di Gianni Girotto del M5S su Facebook
 Fonti: Greenstyle; Greenreport; Camera dei Deputati; Fondazione Ifel



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo

Come orientarsi tra i diversi tipi di farina

La nutrizionista spiega la differenza tra farine integrali, tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2, di manitoba, di grano duro, di grano tenero

Corsi - Prevenzione a tavola

Grassi saturi: sempre più studi ribaltano tutto ciò che sapevamo finora

Oggi sono sempre più numerosi gli studi che ci raccontano tutta un’altra storia rispetto ai grassi cattivi

Il latte di soia fa male ai bambini?

Può essere dato ai bambini? Fa bene o fa male? È il giusto sostituto del latte?

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

Corsi - Prevenzione a tavola

Perché gli asparagi sono così buoni per la salute

Cinque ottimi motivi per mangiare gli asparagi e qualche ricetta per utilizzarli in cucina

L’olio extravergine di oliva fa ingrassare?

Quanti cucchiai bisogna consumarne, è meglio a crudo o cotto e altre risposte ai vostri dubbi

5 ottimi motivi per mangiare indivia

L'indivia è una verdura eccezionale per il nostro organismo

Le virtù del Pan di zucchero, la cicoria bianca

Stimola le funzioni intestinali,del fegato e dei reni. Ecco come cucinarla

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ecco cosa mangiare dopo i 60 anni

Ogni età ha la sua dieta: ecco come dovrebbe essere quella degli over 60

Soia ai bambini: sì o no?

Esisterebbe un rischio nel consumo abbondante e prolungato di prodotti di soia: i fitoestrogeni