I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Farmaci generici: tutto ciò che bisogna sapere

Li chiamano generici, ma in realtà sono equivalenti a quelli 'griffati' e permettono di risparmiare

Pubblicato il 11/11/2014 da Prevenzione a tavola

Farmaci generici: tutto ciò che bisogna sapere


Molti pazienti sono diffidenti verso i farmaci generici per via dell'appellativo che è stato loro affibbiato, quello di generici appunto. Così la pensa Silvio Garattini, direttore dell'Istituto Farmacologico Mario Negri di Milano, il quale ha definito un "errore" la scelta di chiamarli in questo modo, in quanto il nome farebbe pensare a qualcosa senza specificità e che vada bene per tutto. Inoltre, ha spiegato Garattini, le case farmaceutiche continuano a produrre i medicinali di marca come farmaci a brevetto scaduto, e abbassano i costi in modo da poter competere con i farmaci generici (in casi sporadici addirittura i prezzi si sovrappongono). Risparmiare con i farmaci generici permetterebbe di comprare a prezzi molto più bassi farmaci costosi e innovativi per la cura del cancro o dell'epatite, ad esempio.

Cosa sono i farmaci generici?


L'Agenzia italiana del Farmaco per rispondere "a un'esigenza sempre più sentita dai cittadini" ha pubblicato sul proprio sito un documento in cui è spiegato con chiarezza cosa sono i farmaci generici, o meglio i farmaci equivalenti, come in realtà dovrebbero essere chiamati per evitare incomprensioni da parte dei consumatori. La definizione di farmaco equivalente è "medicinale che ha la stessa composizione qualitativa e quantitativa di sostanze attive e la stessa forma farmaceutica del medicinale di riferimento nonché una bioequivalenza con il medicinale di riferimento dimostrata da studi appropriati di biodisponibilità". Perciò se dovete scegliere tra un farmaco di marca e il suo medicinale equivalente non indugiate a risparmiare e ad acquistare quello non griffato, perché non ci sarà alcuna ripercussione sulla vostra salute, in quanto, spiega l'AIFA: "I medicinali generici e quelli equivalenti sono la stessa cosa". Il termine "generico" è un calco dall'inglese "generic name", con cui nei paesi anglosassoni vengono chiamati i farmaci-copia dei medicinali di marca non più protetti da brevetto. Perciò un "medicinale equivalente (o generico) è, in parole molto semplici, una copia del suo medicinale di riferimento (medicinale “di marca” o “griffato”) presente sul mercato già da molti anni (in Italia normalmente 10 anni) e, cosa fondamentale, il cui brevetto sia scaduto", si legge sul sito dell'AIFA. Nell'immagine sotto potete leggere i requisiti che farmaco deve soddisfare per essere considerato equivalente alla sua controparte griffata: requisiti Seguici su Facebook se ti interessano le nostre notizie

Fonti: AIFA; Corriere della Sera PER APPROFONDIRE: Leggi il PDF dell'AIFA



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

Corsi - Prevenzione a tavola

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Corsi - Prevenzione a tavola

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo

Perché è bene consumare mandorle italiane

Le mandorle rappresentano un'ottima merenda, sana, nutriente e saziante

Cosa significano i numeri e le lettere sulle uova?

Importante informarsi per sapere che tipo di uova stiamo acquistando

Le uova non aumentano il colesterolo né rovinano il fegato

Sfiatiamo un falso mito e facciamo chiarezza sul ruolo delle uova nella nostra alimentazione

La pasta madre: proprietà, benefici e vantaggi in cucina

Anche chiamato lievito madre, migliora la regolazione della glicemia e la digeribilità dei prodotti