I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

La sconvolgente realtà degli allevamenti di visoni in Italia

Il documentario di Nemesi Animale

Pubblicato il 06/11/2014 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

La sconvolgente realtà degli allevamenti di visoni in Italia


Questa settimana si è parlato tanto di Moncler e del presunto sfruttamento delle oche per produrre i piumini del celebre marchio, dopo il servizio mandato in onda da Report domenica scorsa, che ha suscitato l'indignazione della rete. Ma non vengono sfruttate solo le oche: pochi sanno che ogni anno vengono uccisi 170.000 visoni che poi diventano pellicce. Gli animalisti di Nemesi Animale lo scorso anno hanno pubblicato un documento esclusivo che mostra la sconvolgente realtà degli allevamenti di visoni in Italia. Nel nostro paese ci sono ancora 16 allevamenti di visoni e altri di cincillà e le pellicce vengono in buona parte esportate

Gli allevamenti di visoni in Italia: il documentario "Morire per una pelliccia"


Il documentario di Nemesi Animale si chiama "Morire per una pelliccia", 14 minuti che ricostruiscono l'intero ciclo vitale dei visoni negli allevamenti italiani, dove sono tenuti prigionieri. Gli attivisti dell'organizzazione sono entrati negli allevamenti con telecamere nascoste e hanno documentato la nascita, la vita in gabbia e la sofferenza di questi animali, e, infine, la loro morte. Poi, e si tratta della prima volta in assoluto, un infiltrato di Nemesi Animale ha filmato con una telecamera nascosta le prime fasi di lavorazione dei cadaveri. Ogni anno in Italia si ripete questa strage: sono 200.000 gli animali che vengono uccisi tra visoni e cincillà. Nemesi Animale spiega che nel mondo 70 milioni gli animali vengono allevati solamente per produrre pellicce. «È un problema culturale. All'estero c'è chi si sta adoperando per tutelare il benessere degli animali: in Olanda dal 1995 è vietato l'allevamento di volpi e cincillà; in Gran Bretagna gli allevamenti sono stati banditi nel 2000 perché ritenuti crudeli, così come in Austria, Danimarca, Croazia e Bosnia. E altri paesi europei come Svezia e Bulgaria hanno adottato restrizioni per gli allevamenti. Pochi in Italia sono a conoscenza dell'esistenza di questi allevamenti, e quali siano le condizioni di vita dei visoni in gabbia, e come questi vengano uccisi. Il documentario integrale: Sei su Facebook? Condividi la foto se sei d'accordo



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Corsi - Prevenzione a tavola

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Corsi - Prevenzione a tavola

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti