I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

AIFA: ‘Vaccino contro il cancro entro tre anni’

L'annuncio dell’Agenzia italiana del farmaco

Pubblicato il 04/11/2014 da Prevenzione a tavola

AIFA: 'Vaccino contro il cancro entro tre anni'


Potrebbe essere una svolta rivoluzionaria. Sergio Pecorelli e Luca Pani, rispettivamente presidente e direttore generale dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) hanno affermato che sta per arrivare una grande rivoluzione nel campo dei vaccini. Tra 5-10 anni saranno disponibili dei vaccini immunoterapici per tumori, contro l'Alzheimer e per l'abuso di sostanze stupefacenti". Pecorelli e Pani sono tra i relatori della conferenza "The State of Health of vaccination in the Ue", che si è tenuta a Roma. I ricercatori hanno spiegato che sono "terapie con una tecnologia evoluta". Al giorno d'oggi è possibile sequenziare il genoma di un virus e poi spedirlo in un laboratorio dall'altra parte del pianeta per esaminarlo.

L’Agenzia del farmaco: "Vaccino contro il cancro entro tre anni"


Il direttore dell'Aifa Luca Pani ha spiegato che ci saranno vaccini per ogni età della vita e che grazie al progresso della tecnologia oggi è possibile scoprire i meccanismi vaccinali e come il sistema immunitario attacca se stesso, cosa che è alla base di molte malattie sono dunque vaccini terapeutici e preventivi. E il presidente dell'AIFA Pecorelli ha dichiarato: "In molti casi saranno vaccini 'su misura', tagliati cioè a seconda dei singoli pazienti. Ciò - ha concluso - porrà ovviamente anche un problema di costi, che andrà affrontato". Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha fatto sapere che al momento si sta lavorando ad una "strategia a livello UE per poter sostenere i costi dei nuovi vaccini". Nel 2013 in Italia sono morte 173.000 persone a causa del cancro. Ogni giorno nel nostro Paese si scoprono 1.000 nuovi casi di cancro e si stima che ogni anno vengano diagnosticate 366.000 nuove diagnosi (senza tenere in conto i tumori della pelle), circa 200.000 (55%) dei quali sono uomini e il restante 166.000 circa (45%) sono donne. Lo riporta il sito web dell'AIRC (Associazione italiana per la ricerca sul cancro), che cita uno studio del AIRTUM del 2013. È anche vero che grazie all'incremento delle adesioni alle campagne di screening le percentuali di guarigione sono migliorate: se le malattie vengono curate quando si trovano nel loro stadio iniziale le terapie sono più efficaci.Seguici su Facebook se ti interessano le nostre notizie
Fonti: Adnkronos; Il Secolo XIX; AIRC



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Corsi - Prevenzione a tavola

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo

Corsi - Prevenzione a tavola

Perché è bene consumare mandorle italiane

Le mandorle rappresentano un'ottima merenda, sana, nutriente e saziante

Cosa significano i numeri e le lettere sulle uova?

Importante informarsi per sapere che tipo di uova stiamo acquistando

Le uova non aumentano il colesterolo né rovinano il fegato

Sfiatiamo un falso mito e facciamo chiarezza sul ruolo delle uova nella nostra alimentazione

La pasta madre: proprietà, benefici e vantaggi in cucina

Anche chiamato lievito madre, migliora la regolazione della glicemia e la digeribilità dei prodotti

La salsa di pomodoro cotta fa bene all’intestino

Nuovo studio: Aumenta l'effetto dei batteri buoni

Ecco cosa succede a mangiare un uovo al giorno

Nuovo studio riabilita l'alimento: riduce il rischio cardiovascolare

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta