I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Ecco perché bisogna mangiare riso integrale

Il professor Franco Berrino spiega il motivo

Pubblicato il 03/11/2014 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Ecco perché bisogna mangiare riso integrale


Il riso che dovremmo mangiare non è quello bianco a cui ci hanno abituato, ma quello integrale e il motivo è semplice: dal primo vengono estratte tutte le sostanze nutritive, mentre il secondo si mantiene intatto. "Il grano è da mangiare nella sua interezza, non dobbiamo togliere le cose buone per lasciare solo le cose cattive", spiegava all'Associazione di Laboratorio di Cucina Naturale il professor Franco Berrino, aggiungendo che lo strato esterno più esterno del chicco si deve togliere, ma "noi mangiamo soltanto quello che si chiama l'endosperma, che contiene prevalentemente amido e poche proteine, ma non contiene più sali minerali, non contiene più le vitamine, non contiene più i grassi essenziali che ci sono nel riso".

Ecco perché bisogna mangiare riso integrale: il parere di Franco Berrino


Berrino nel video che vi proponiamo continua dicendo: "Adesso lo Scotti si è inventato l'olio di riso: prima lo buttavia, adesso hanno detto: 'invece di buttarlo via lo vendo caro'. E dico 'ma che olio, io mi mangio il riso completo con tutte le sostanze che ci son dentro'." Il riso integrale, spiega l'epidemiologo, "è buono anche senza condirlo". Il riso integrale ha un tempo di cottura di almeno 40-45 minuti: "Ma la gente mi dice: 'Eh, ma io non ho tempo perché ci vogliono 45 minuti su cuocerlo'. E dico 'bravo, furbo che tu mentre cuoci stai lì a guardarlo'. E poi Berrino spiega anche come va cucinato il riso integrale: "Non va cucinato come il riso bianco, non è che butti il riso nell'acqua e poi alla fine scoli.Perché nell'acqua passano delle sostanze buone. Il riso bianco potete cuocerlo in tantissima acqua, quello integrale si cuoce con una tazza di riso integrale e due tazze di acqua, un pizzico di sale marino e appena bolle si abbassa il fuoco al minimo a si mette un frangifiamma. In 45 minuti consuma tutta la sua acqua ed è perfettamente cotto.

Sei su Facebook? Aiutaci a diffondere questa notizia!




banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo

Come orientarsi tra i diversi tipi di farina

La nutrizionista spiega la differenza tra farine integrali, tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2, di manitoba, di grano duro, di grano tenero

Corsi - Prevenzione a tavola

Grassi saturi: sempre più studi ribaltano tutto ciò che sapevamo finora

Oggi sono sempre più numerosi gli studi che ci raccontano tutta un’altra storia rispetto ai grassi cattivi

Il latte di soia fa male ai bambini?

Può essere dato ai bambini? Fa bene o fa male? È il giusto sostituto del latte?

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

Corsi - Prevenzione a tavola

Perché gli asparagi sono così buoni per la salute

Cinque ottimi motivi per mangiare gli asparagi e qualche ricetta per utilizzarli in cucina

L’olio extravergine di oliva fa ingrassare?

Quanti cucchiai bisogna consumarne, è meglio a crudo o cotto e altre risposte ai vostri dubbi

5 ottimi motivi per mangiare indivia

L'indivia è una verdura eccezionale per il nostro organismo

Le virtù del Pan di zucchero, la cicoria bianca

Stimola le funzioni intestinali,del fegato e dei reni. Ecco come cucinarla

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ecco cosa mangiare dopo i 60 anni

Ogni età ha la sua dieta: ecco come dovrebbe essere quella degli over 60

Soia ai bambini: sì o no?

Esisterebbe un rischio nel consumo abbondante e prolungato di prodotti di soia: i fitoestrogeni