I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Ultime ebola, Strada: ‘Non è umano non poter soccorrere tutti’

L'articolo del medico sul Corriere della Sera

Pubblicato il 28/10/2014 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Ultime ebola, Strada: 'Non è umano non poter soccorrere tutti'


Video d'archivio - Gino Strada spiega come si diffonde ebola a Otto e Mezzo


Gino Strada torna a parlare di ebola e lo fa dalle colonne del Corriere della Sera. Il medico ha raccontato di "un’altra Waterloo", una baraccopoli che si trova nei pressi della capitale della Sierra Leone Freetown. Waterloo un tempo era un aeroporto militare inglese, oggi è un accampamento di sfollati dove vivono 22.000 persone, arrivate anni fa, in fuga dalla guerra civile che ha devastato il paese. Ora questo enorme accampamento deve fare i conti con l'ebola: solo nelle ultime settimane sono stati rinvenuti circa 40 cadaveri, ciascuno dei quali ha infettato almeno un parente prima di morire. Lo scorso giovedì, scrive Gino Strada, una famiglia di quattro persone è stata trovata per terra in uno dei vicoletti della città.

Ultime ebola, Strada: 'Non è umano non poter soccorrere tutti'


Un prete cattolico alla vista di questa famiglia ha deciso di caricarli sulla sua auto e portarli al centro Emergency di Lakka, in modo che i quattro potessero essere presi in cura. Ma il problema è che il centro di Lakka dispone di soli 22 posti letto e per accogliere nuovi pazienti bisogna aspettare che "qualcuno muoia o venga dimesso guarito", spiega Strada, che commenta: "non è giusto, non è umano trovarsi un malato grave davanti agli occhi e non poterlo soccorrere", e questo genera un misto di "impotenza, frustrazione e rabbia" nel 66enne fondatore di Emergency. Alla fine i medici dell'organizzazione sono riusciti ad assistere la madre e il bambino più piccolo della famiglia, che erano in condizioni più gravi, mentre il padre e la figlioletta hanno dovuto aspettare fuori dai cancelli dell'ospedale, perché non c'era neanche un posto libero negli altri centri di Freetown. Gino Strada ha anche raccontato di essere tornato a casa a fine serata e al ritorno il giorno seguente ha trovato fuori dai cancelli il padre e la figlia, a cui si è aggiunto un altro malato di ebola.

Seguici su Facebook se ti interessano le nostre notizie



Fonte: Corriere.it



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

Mangiare frutta e verdura rende felici

Uno studio dimostra che il benessere individuale cresce all'aumentare delle porzioni di frutta e verdura

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Zuppa di borlotti con maltagliati fatti in casa

Berrino: come invecchiare in salute con la corretta alimentazione

Il cibo è la nostra arma più forte contro le malattie croniche

Corsi - Prevenzione a tavola

Come usare gli agrumi per combattere tosse, mal di gola, raffreddore

I trucchi del contadino a base di agrumi contro i malanni di stagione

Muffin con olive e capperi agli aromi

Oggi prepariamo di gustosi muffin salati buonissimi ma ottimi per il nostro organismo

Cosa mangiare per combattere il freddo

Corsi - Prevenzione a tavola

Arriva la “dieta universale” per prevenire le malattie e salvare il pianeta

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

Veronesi: le sostanze anti-cancro di frutta e verdura

Come proteggerci dalle numerose sostanze potenzialmente cancerogene intorno a noi

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute