I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Ebola in USA: gli ultimi aggiornamenti da Washington

Gli Stati Uniti monitoreranno per 21 giorni chi arriva dai paesi colpiti dall'epidemia

Pubblicato il 23/10/2014 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Ebola in USA: gli ultimi aggiornamenti da Washington


(Video da Euronews: Medici cubani in Africa per aiutare la lotta contro Ebola)Mercoledì il CDC (Centers for Disease Control) ha annunciato che a partire da lunedì prossimo tutti i viaggiatori in arrivo dai paesi colpiti dall'ebola verranno monitorati attentamente per 21 giorni da operatori sanitari. Il direttore del CDC Tom Frieden ha detto che chiunque arriva Sierra Leone, Guinea e Liberia sarà monitorato su base giornaliera e dovrà rispettare nuove regole su dove potrà viaggiare all'interno degli Stati Uniti. "Queste nuove misure che sto annunciando oggi daranno un livello di sicurezza maggiore, in questo modo le persone che sviluppano sintomi di ebola vengono isolate rapidamente", ha detto Frieden ai giornalisti nel corso di una conferenza stampa.

Ebola in USA: chi è ad alto rischio non potrà utilizzare i mezzi pubblici


Frieden ha aggiunto che il 70% dei viaggiatori che si recano negli Stati Uniti rimane in 6 stati: New York, Pennsylvania, Maryland, Virginia, New Jersey and Georgia. Chi arriva in aeroporto riceverà un kit che spiega quali sono i sintomi, una guida con i numeri di telefono e un termometro. Le autorità si manterranno in contatto con i viaggiatori ogni giorno per un periodo di 21 giorni (il periodo di incubazione). Il direttore del CDC ha fatto anche sapere che ai viaggiatori provenienti dall'Africa Occidentale che non sono stati esposti all'Ebola verrà semplicemente misurata la febbre ogni giorno. "Se, ad ogni modo, qualcuno è malato, è una storia diversa", ha detto Frieden, e in questo caso il paziente verrebbe isolato e, se necessario, trasportato da personale medico addestrato. Se una persona è considerato "ad alto rischio" per essersi esposto al virus ma non manifesta alcun sintomo, sarà messo in quarantena per l'intero periodo di incubazione e non gli sarà permesso di viaggiare a bordo di aerei di linea o con altri mezzi pubblici come bus o treno. "La situazione - ha concluso Frieden - dipenderà dall'individuo e dal livello di contatto. Questo è un altro passo in avanti per proteggere dall'ebola famiglie, comunità e operatori sanitari".Foto sotto: il kit che verrà distribuito ai passeggeri in arrivo dai paesi dell'Africa occidentale colpiti dall'ebolaimrs (1)

Seguici su Facebook se ti interessano le nostre notizie



Fonte: The Washington Post



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Corsi - Prevenzione a tavola

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo

Corsi - Prevenzione a tavola

Perché è bene consumare mandorle italiane

Le mandorle rappresentano un'ottima merenda, sana, nutriente e saziante

Cosa significano i numeri e le lettere sulle uova?

Importante informarsi per sapere che tipo di uova stiamo acquistando

Le uova non aumentano il colesterolo né rovinano il fegato

Sfiatiamo un falso mito e facciamo chiarezza sul ruolo delle uova nella nostra alimentazione

La pasta madre: proprietà, benefici e vantaggi in cucina

Anche chiamato lievito madre, migliora la regolazione della glicemia e la digeribilità dei prodotti

La salsa di pomodoro cotta fa bene all’intestino

Nuovo studio: Aumenta l'effetto dei batteri buoni

Ecco cosa succede a mangiare un uovo al giorno

Nuovo studio riabilita l'alimento: riduce il rischio cardiovascolare

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta