I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Cura Ebola, il robot USA che uccide il virus

Due esemplari sono stati inviati in Liberia per combattere la malattia

Pubblicato il 21/10/2014 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Cura Ebola, il robot USA che uccide il virus


(Video da Euronews: Ebola: Oms pubblica linee guida per evitare contagio)
I medici liberiani avranno a disposizioni due nuovi "assistenti". Non si tratta di medici o infermieri, ma di due robot realizzati negli States, che sono stati spediti nel paese africano come supporto nella lotta alla malattia. Questi robot, alti 160 cm, servono a disinfettare i luoghi contaminati dal virus e svolgono il proprio compito grazie a dei particolari raggi ultravioletti, gli UV-C: i reparti ospedalieri vengono disinfettati molto rapidamente. Lo riporta il sito web di WIS, emittente locale dello stato americano della Carolina del Sud, da dove, oltretutto, provengono i robot. Questi robot si chiamano TRU-D e sono stati sviluppati in collaborazione con UEC eletronics. Jeffery Deal, direttore della Water Missions International di North Charleston ha sviluppato i due robot e si recherà in Liberia per assisterli durante la missione. I raggi ultravioletti di tipo C sono gli stessi utilizzati nelle lampade germicide, un tipo particolare di lampada che risulta efficace nel distruggere svariati virus e batteri e che sono utilizzate nelle sale operatorie per sterilizzare le superfici. Deal ha detto questi robot sono in grado di "polverizzare" ogni traccia di ebola e che diversi esemplari vengono attualmente utilizzati nei reparti di alcuni ospedali americani. Tra il 10 e il 15% delle vittime provocate dalla malattia sono state infermieri, medici e operatori sanitari.

Cura Ebola, gli aggiornamenti dell'OMS da Twitter Oggi l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha pubblicato diversi tweet che riportano le dichiarazioni di Marie-Paule Kieny, vicedirettore generale dell'Oms. Riportiamo i più importanti di seguito: "Al momento non ci risulta un singolo caso di qualcuno che sia guarito dall'ebola e si sia nuovamente ammalato" "Il normale sviluppo dei vaccini richiede anni. Quello del vaccino per l'ebola è stato accelerato" "La dottoressa Kieny sul costo del vaccino per l'ebola per l'Africa Occidentale: non si può ancora stabilire un prezzo. Sarà coperto dai paesi donatori e dal GAVI" "Dr Kieny: Non è possibile contrarre l'ebola se ti viene somministrato il vaccino candidato" "I test clinici per il candidato vaccino favorito coinvolgeranno circa 250 volontari, metà dei quali a Losanna e Ginevra, in Svizzera" "Dr Kyeni: Il vaccino per l'ebola (una volta che sono stati completati i test clinici) dovrebbe essere pronto per l'utilizzo a gennaio 2015"

Seguici su Facebook se ti interessano le nostre notizie


Fonti: ANSA; OMS



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Mangiare frutta e verdura rende felici

Uno studio dimostra che il benessere individuale cresce all'aumentare delle porzioni di frutta e verdura

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Zuppa di borlotti con maltagliati fatti in casa

Berrino: come invecchiare in salute con la corretta alimentazione

Il cibo è la nostra arma più forte contro le malattie croniche

Come usare gli agrumi per combattere tosse, mal di gola, raffreddore

I trucchi del contadino a base di agrumi contro i malanni di stagione

Corsi - Prevenzione a tavola

Muffin con olive e capperi agli aromi

Oggi prepariamo di gustosi muffin salati buonissimi ma ottimi per il nostro organismo

Cosa mangiare per combattere il freddo

Arriva la “dieta universale” per prevenire le malattie e salvare il pianeta

Corsi - Prevenzione a tavola

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

Veronesi: le sostanze anti-cancro di frutta e verdura

Come proteggerci dalle numerose sostanze potenzialmente cancerogene intorno a noi

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore