I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Ultime notizie Ebola: Strada spiega come si diffonde

Gino Strada ha spiegato come si propaga il virus a Otto e Mezzo

Pubblicato il 20/10/2014 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Ultime notizie Ebola: Strada spiega come si diffonde


Gino Strada si è trasferito da poco in Sierra Leone per combattere in prima fila contro l'ebola, la malattia che ha già provocato più di 4.000 morti in Africa Occidentale. Il medico di Sesto San Giovanni ha spiegato nel corso di una puntata di Otto e Mezzo come questo virus si diffonde tra gli esseri umani: "C'è un serbatoio del virus che son gli animali, poi il contagio avviene uomo-uomo e avviene con i liquidi corporei, cioè saliva, sudore, urina o altre secrezioni corporee e avviene solo quando un paziente è sintomatico, cioè durante il periodo di incubazione della malattia non ci sia contagiosità", ha detto il 66enne fondatore di Emergency.

Ultime notizie Ebola, Gino Strada: "All'inizio il virus si presenta come un'influenza


Il conduttore ha poi chiesto a Strada "come si riconosce un malato di ebola, e il medico ha spiegato: "Non è sempre facilissimo perché molto spesso nella fase iniziale l'ebola si presenta come qualcosa che ha molto in comune ad esempio con l'influenza. Poi i sintomi si fanno più chiari, di solito c'è febbre alta, ci può essere diarrea e vomito, ci possono essere fenomeni di agitazione, ci possono essere tanti sintomi diversi che sono tutti quanti aspecifici. Però quello che è decisivo è che a un certo punto la malattia scatta di velocità. La malattia ti comincia a interessare organi diversi, si possono avere emorragie, si possono avere stati settici, quindi è fondamentale intervenire precocemente sul palato e identificare le possibili complicazioni". Floris ha ripreso la parola e ha spiegato "quali sono i rischi che corriamo tutti in questo contagio", mostrando un grafico del Washington Post: "Ebola entra nel corpo attraverso i fluidi corporei, sudore, saliva, sperma. Il contagio avviene attraverso anche occhi, mucose, aghi, ma non tramite l'aria o gli insetti. L'incubazione varia dai due ai 21 giorni. Cosa succede? Che Ebola attacca le cellule del sistema immunitario, raggiunge il fegato, la milza, i nodi linfatici, blocca la proteina che serve a combattere le malattie. A questo punto le cellule infettate creano un'infiammazione che danneggia i tessuti dei vasi sanguigni, provocando le emorragie. Le cellule dei globuli rossi si rompono, la milza e il fegato iniziano a non funzionare più. I malati che muoiono di ebola muoiono tra il sesto e il 16esimo giorno per il collasso degli organi e lo shock provocato dalle infezioni. Seguici su Facebook se ti interessano le nostre notizie



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

Corsi - Prevenzione a tavola

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo