I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Ultime notizie Ebola: Strada spiega come si diffonde

Gino Strada ha spiegato come si propaga il virus a Otto e Mezzo

Pubblicato il 20/10/2014 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Ultime notizie Ebola: Strada spiega come si diffonde


Gino Strada si è trasferito da poco in Sierra Leone per combattere in prima fila contro l'ebola, la malattia che ha già provocato più di 4.000 morti in Africa Occidentale. Il medico di Sesto San Giovanni ha spiegato nel corso di una puntata di Otto e Mezzo come questo virus si diffonde tra gli esseri umani: "C'è un serbatoio del virus che son gli animali, poi il contagio avviene uomo-uomo e avviene con i liquidi corporei, cioè saliva, sudore, urina o altre secrezioni corporee e avviene solo quando un paziente è sintomatico, cioè durante il periodo di incubazione della malattia non ci sia contagiosità", ha detto il 66enne fondatore di Emergency.

Ultime notizie Ebola, Gino Strada: "All'inizio il virus si presenta come un'influenza


Il conduttore ha poi chiesto a Strada "come si riconosce un malato di ebola, e il medico ha spiegato: "Non è sempre facilissimo perché molto spesso nella fase iniziale l'ebola si presenta come qualcosa che ha molto in comune ad esempio con l'influenza. Poi i sintomi si fanno più chiari, di solito c'è febbre alta, ci può essere diarrea e vomito, ci possono essere fenomeni di agitazione, ci possono essere tanti sintomi diversi che sono tutti quanti aspecifici. Però quello che è decisivo è che a un certo punto la malattia scatta di velocità. La malattia ti comincia a interessare organi diversi, si possono avere emorragie, si possono avere stati settici, quindi è fondamentale intervenire precocemente sul palato e identificare le possibili complicazioni". Floris ha ripreso la parola e ha spiegato "quali sono i rischi che corriamo tutti in questo contagio", mostrando un grafico del Washington Post: "Ebola entra nel corpo attraverso i fluidi corporei, sudore, saliva, sperma. Il contagio avviene attraverso anche occhi, mucose, aghi, ma non tramite l'aria o gli insetti. L'incubazione varia dai due ai 21 giorni. Cosa succede? Che Ebola attacca le cellule del sistema immunitario, raggiunge il fegato, la milza, i nodi linfatici, blocca la proteina che serve a combattere le malattie. A questo punto le cellule infettate creano un'infiammazione che danneggia i tessuti dei vasi sanguigni, provocando le emorragie. Le cellule dei globuli rossi si rompono, la milza e il fegato iniziano a non funzionare più. I malati che muoiono di ebola muoiono tra il sesto e il 16esimo giorno per il collasso degli organi e lo shock provocato dalle infezioni. Seguici su Facebook se ti interessano le nostre notizie



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Corsi - Prevenzione a tavola

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali