I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Ebola in Nigeria, OMS: ‘L’epidemia è finita’

E la dottoressa di Medici Senza Frontiere ricoverata a Oslo è guarita

Pubblicato il 20/10/2014 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Ebola in Nigeria, OMS: 'L'epidemia è finita'


L'Ebola in Nigeria potrebbe essere diventata soltanto un ricordo lontano. L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha fatto sapere questa mattina che il paese è libero dall'epidemia: "L'OMS dichiara ufficialmente che l'epidemia di Ebola in Nigeria è finita ed encomia il paese per il suo impegno nell'arrestare la propagazione del virus", si legge sul profilo Twitter dell'organizzazione. Il 17 ottobre scorso l'OMS aveva dichiarato il Senegal libero dall'ebola e si congratulava allo stesso modo per il successo nel combattere l'epidemia: il primo caso era stato segnalato il 29 agosto scorso e si trattava di un uomo proveniente dalla Nuova Guinea che era stato a contatto con un uomo infetto.

La Nigeria libera dall'Ebola, l'OMS: un successo spettacolare


Leggiamo sul sito dell'OMS: "Le righe della tabella del report sulla situazione inviato ogni giorno all'OMS dal suo ufficio in Nigeria sono state riempite con zeri per 42 giorni. L'OMS dichiara ufficialmente che la Nigeria è ora libera dall'Ebola. Questo è un successo spettacolare, che mostra come l'ebola possa essere contenuta. Vale la pena raccontare nei dettagli la storia di come la Nigeria ha messo fine a quella che molti credevano potesse essere la più grande epidemia immaginabile. Una storia del genere può essere d'aiuto ai molti paesi in via di sviluppo che sono profondamente preoccupati dal prospetto di un caso di Ebola importato e migliorare la loro prontezza. Anche molti paesi sviluppati, che hanno sistemi sanitari eccellenti, potrebbero avere qualcosa da imparare. La storia completa mostra anche che la Nigeria è arrivata molto vicina all'interruzione della trasmissione del virus poliomielitico dal suo territorio, vasto e densamente popolato. Come talvolta capita nella salute pubblica, da un successo di origina un altro successo quando le lezioni e le pratiche migliori vengono selezionate e applicate". Al contrario degli altri paesi colpiti dall'epidemia di Ebola, la Nigeria, spiega l'OMS sul suo sito, "tutte le persone esposte al contagio identificate sono state monitorate per 21 giorni su base giornaliera e le poche che hanno tentato di sfuggire al sistema di monitoraggio sono state diligentemente rintracciate" Sotto: il tweet dell'OMS

Guarita la dottoressa ricoverata a Oslo


Il portavoce norvegese di Medici Senza Frontiere Jonas Haagensen ha fatto sapere che la dottoressa sua connazionale che aveva contratto l'ebola durante una missione in Sierra Leone è guarita dalla malattia. Seguici su Facebook se ti interessano le nostre notizie
Fonte: OMS; TgCom



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Corsi - Prevenzione a tavola

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali