I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Ebola Africa: come si diffonde il virus?

E viene pubblicato un video dell'infermiera americana che scoppia in lacrime

Pubblicato il 17/10/2014 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Ebola Africa: come si diffonde il virus?


(Video: Nina Pham, la seconda infermiera americana che ha contratto l'ebola compare in video) L'Organizzazione Mondiale della Sanità giovedì ha fatto sapere che al termine di questa settimana saranno 9.000 i casi confermati di Ebola in Africa e che il numero di vittime presto raggiungerà quota 4.500 e che i nuovi casi quadruplicano ogni settimana che passa. I sintomi della malattia sono febbre alta, mal di testa, dolori muscolari, debolezza e mal di gola, e si manifestano all'improvviso nei primi 21 giorni di degenza, ma di solito si sviluppano entro una settimana. Dopo questi arrivano altri sintomi come diarrea, vomito e dolore di stomaco e si verifica un graduale deterioramento di reni e fegato. Poi gli organi interni dei pazienti iniziano a sanguinare e il sanguinamento può verificarsi anche dagli occhi, dal naso o dalla bocca.

Epidemia ebola in Africa, come si diffonde il virus?


Questa malattia viene contagiata tramite il contatto con il sangue e i fluidi delle persone infette come urina, vomito, diarrea, feci e saliva. L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha chiarito che i pazienti non sono contagiosi finché non manifestano i sintomi del virus. L'infezione viene trasmessa quando questi fludi entrano in contatto diretto una ferita aperta di un'altra persona o con la mucosa che si trova nel naso e nella bocca. Il virus si può diffondere anche toccando oggetti e superfici contaminate come vestiti, lenzuola e poi toccandosi una ferita o il naso e la bocca. A chi è sopravissuto dall'ebola si consiglia il sesso protetto per un periodo di sette settimane dopo la completa guarigione. In Africa Occidentale l'epidemia è scoppiata per via dell'assenza di un efficiente sistema sanitario e delle condizioni di vita della popolazioni. Per di più, la diffusione del virus in questi paesi ha fatto scoppiare il panico, provocando violenza e disordini. Secondo la Banca Mondiale nel peggiore dei casi l’ebola avrà un costo di 33 miliardi di dollari.

Seguici su Facebook se ti interessano le nostre notizie


Puoi seguirci anche su Twitter e Google+. Fonte: The Independent



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Corsi - Prevenzione a tavola

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Corsi - Prevenzione a tavola

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti

La ricetta del castagnaccio

Ecco la ricetta sana e genuina del castagnaccio, senza zucchero o latte

Alla scoperta della Batata, la patata a basso indice glicemico

La batata è il tubero della salute: proprietà nutrizionali e qualche ricetta

La pasta non fa ingrassare ma rende felici

Gli endocrinologi svelano come godersi un piatto di pasta senza ingrassare

Maltagliati di farro con borlotti e castagne

Una ricetta autunnale, sana e golosa

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle