I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Ebola in Italia, pericolo reale o disinformazione?

Per ora si è trattato solo di falsi allarmi, che sia solo una psicosi?

Pubblicato il 14/10/2014 da Prevenzione a tavola

Ebola in Italia, pericolo reale o disinformazione


Sono vari gli allarmi per l'Ebola in Italia negli ultimi giorni, allarmi però che sono tutti rientrati. La scorsa settimana un medico marchigiano è risultato negativo ai test, ieri all'ufficio immigrazione di Roma un uomo somalo ha accusato un malore ed è stato immediatamente trasportato all'Ospedale Umberto I, dove è stato riscontrato che si trattava solamente di una crisi epilettica. Poi è giunta la notizia che nel corso di un processo un imputato ghanese ha iniziato a perdere sangue dal naso e il giudice ha disposto che venisse ricoverato. L'uomo è stato portato all’ospedale Sacco di Milano, ma è stato escluso che sia affetto da Ebola. Tutti segnali che fanno allarmare, ma ministri ed esperti rassicurano.

Dichiarazioni contrastanti: contagia per via aerea o no?


Siamo di fronte ad una grave epidemia, una malattia che in Africa Occidentale ha già provocato più di 4.000 vittime, eppure qualcosa non torna. Da una parte ci sono esperti che rassicurano il pubblico e affermano che il virus non contagia tramite le vie respiratorie, dall'altra c'è Anthony Banbury, capo della missione Onu che in Africa Occidentale, il quale ha dichiarato che il virus "potrebbe mutare e diffondersi per via aerea se l'epidemia non viene tenuta sotto controllo". Eppure secondo Epicentro, portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica, riporta che il rischio di contagio nelle zone in cui è scoppiata l'epidemia è piuttosto basso: anche i turisti possono viaggiare tranquillamente "se viene evitato il contatto diretto con organi e secrezioni biologiche di persone infette" e se si seguono le raccomandazioni di routine di quando si viaggia in Africa. Eppure l'OMS dichiara che l'Ebola è un'epidemia che non ha precedenti dai tempi dell'Aids. A chi bisogna credere? Il blogger Marcello Foa scrive che se non si tratta di una "nuova peste nera" siamo di fronte "all’irresponsabile ma purtroppo non sorprendente strumentalizzazione di un virus che esiste ma la cui rilevanza è al più locale, dunque circoscritta come già avvenuto in passato. E se questo fosse il caso bisognerebbe domandarsi a quali fini. E magari, per una volta, chiederne conto ai responsabili".

Ebola potrebbe sfuggire ai controlli negli aeroporti


Secondo uno studio finanziato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità e pubblicato sulla rivista scientifica New England Journal of Medicine solo nell'87.1% dei casi analizzati, sia sospetti che non, i pazienti manifestavano sintomi di febbre. Secondo le autorità americane la febbre è uno dei sintomi su cui basarsi per individuare eventuali passeggeri infetti provenienti dall'Africa Occidentale, e infatti è stato disposto il monitoraggio delle temperature in cinque diversi aeroporti del Paese. Ma se si controllano le statistiche dello studio si constata che il virus potrebbe sfuggire ai controlli, anche in Italia.

Sei su Facebook? Condividi questa immagine dell'Unicef in modo da informare i cittadini


Puoi seguirci anche su Twitter e Google+. Fonti: Il Giornale; La Fucina; Los Angeles Times; Blog di Marcello Foa



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Corsi - Prevenzione a tavola

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Corsi - Prevenzione a tavola

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti