I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Il pesce coi denti umani pescato vicino a Chernobyl

Potrebbe trattarsi di un piranha

Pubblicato il 03/10/2014 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Il pesce coi denti umani pescato vicino a Chernobyl


Sembrava un pesce qualunque, ma quando il pescatore Angler Aleks Korobov gli ha aperto la bocca per estrarre l'amo ha notato due file di denti simili a quelle degli uomini. Angler, 50 anni, ha catturato la bizzarra creatura durante una battuta di pesce sul fiume Dvina, nel Nord Ovest della Russia.

PIRANHA O MUTAZIONE GENETICA?


Il fatto che sia stato pescato a 800 km da Chernobyl fa sorgere il dubbio che il lo strano pesce abbia i denti simili ai nostri per via di una mutazione genetica. Tuttavia, alcuni esperti come Gennady Dvorykankin dell'Istituto di Oceanografica e Pesca credono che possa trattarsi di un piranha: dopo aver effettuato l'autopsia, Gennady ha concluso che questo pesce è un membro della famiglia dei Piranha, ed è peraltro un esemplare erbivoro. Il ricercatore ha anche aggiunto che è probabile che si tratti di una specie tropicale, ma non ha escluso la possibilità di una mutazione genetica, dato che la zona in cui è stato catturato il pesce si trova a soli 800 km da Chernobyl.

I PRECEDENTI


Non è la prima volta che ci si imbatte in un pesce coi denti umani simile a quello pescato in Russia. Nel 2012 in Papuasia fu avvistato un pacu, una specie di pesce fluviale del tutto particolare, che presenta 32 denti e attacca altri pesci e ai testicoli degli umani: il Daily Mail riporta che due pescatori sarebbero morti per eccessiva perdita di sangue dopo essere stati morsi ai testicoli da questo pesce. Seguici su Facebook se ti interessano le nostre notizie
Puoi seguirci anche su Twitter e Google+.



banner basso postfucina







  • Segui TV:


NOTIZIE + RECENTI

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Corsi - Prevenzione a tavola

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali