I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Scioglimento ghiacciai Alaska: i trichechi a riva

Le foto del National Marine Mammal Laboratory

Pubblicato il 02/10/2014 da Prevenzione a tavola

Scioglimento ghiacciai Alaska: i trichechi a riva


Circa 35.000 trichechi si sono ammassati in una spiaggia nei pressi di Point Lay, in Alaska. Secondo un rapporto del National Oceanic and Atmospheric Administration questi animali sono costretti a raggiungere la terraferma a causa dello scioglimento del ghiaccio nell'Artico: i trichechi si riposano sulle lastre tra una nuotata e l'altra.Il National Marine Mammal Laboratory ha scattato le foto lo scorso sabato: sulla spiaggia si trovavano 35.036 trichechi, e 36 erano morti. Diversamente dalle foche, i trichechi non possono nuotare senza mai fermarsi e hanno bisogno di un appoggio: le zanne vengono anche utilizzate per aggrapparsi alle lastre di ghiaccio.Non si può dire con certezza che sia l'effetto del riscaldamento globale, ma mentre i ghiacci in precedenza arretravano a nord verso il Mare dei Ciukci, ora si stanno sciogliendo anche più a nord, nell'Artico, dove le profondità sono proibitive per i trichechi. La prima volta che dei trichechi sono stati avvistati nel Mare dei Ciukci è stato nel 2007, poi hanno fatto ritorno nel 2009, nel 2011 e, in migliaia, pochi giorni fa.

Scioglimento ghiacciai Alaska: i trichechi a riva


Sei su Facebook? Condividi la foto se ti piace questo proverbio indiano

Scioglimento ghiacciai Alaska: i trichechi a riva


Puoi seguirci anche su Twitter e Google+.



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo

Corsi - Prevenzione a tavola

Come orientarsi tra i diversi tipi di farina

La nutrizionista spiega la differenza tra farine integrali, tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2, di manitoba, di grano duro, di grano tenero

Grassi saturi: sempre più studi ribaltano tutto ciò che sapevamo finora

Oggi sono sempre più numerosi gli studi che ci raccontano tutta un’altra storia rispetto ai grassi cattivi

Il latte di soia fa male ai bambini?

Può essere dato ai bambini? Fa bene o fa male? È il giusto sostituto del latte?

Corsi - Prevenzione a tavola

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

Perché gli asparagi sono così buoni per la salute

Cinque ottimi motivi per mangiare gli asparagi e qualche ricetta per utilizzarli in cucina

L’olio extravergine di oliva fa ingrassare?

Quanti cucchiai bisogna consumarne, è meglio a crudo o cotto e altre risposte ai vostri dubbi

5 ottimi motivi per mangiare indivia

L'indivia è una verdura eccezionale per il nostro organismo

Le virtù del Pan di zucchero, la cicoria bianca

Stimola le funzioni intestinali,del fegato e dei reni. Ecco come cucinarla

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ecco cosa mangiare dopo i 60 anni

Ogni età ha la sua dieta: ecco come dovrebbe essere quella degli over 60