I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

La scoperta in Siberia: un “antico mostro”?

Uno scienziato crede che possa trattarsi di un fossile di Dakosauro

Pubblicato il 01/10/2014 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

La scoperta in Siberia: un "antico mostro"?


Il video sembra confermare quanto mostrato dalle fotografie scattate da alcuni pescatori sul fiume Ruta-U in Siberia, ma non c'è la certezza. Si tratta del fossile di un Dakosauro, un rettile estinto che risale al Giurassico, di un mostro o di uno scherzo della natura? Non si può sapere, ma ciò che è certo è che si tratta di una roccia che pare avere denti aguzzi. Lo riporta il Siberian Times. Il professor Sergey Gashev del Dipartimento di Zoologia e Ittiologia dell'Università di Tyumen crede che si tratti di uno dei primi rettili: "Ci sarà una spedizione al fiume il prossimo con degli scienziati della Penisola dello Yamal, così mostreremo al mondo che non si tratta semplicemente di una pietra, ma dei resti di un antico animale", ha detto Gashev. Ma tra gli scienziati ci sono alcuni scettici. Eugenia Khozyainova, ricercatrice presso il Museo Shemanovsky a Salekhard, fa eco ad alcuni esperti internazionali che hanno espresso dubbi in merito. Khozyainova, dopo aver visto le immagini ha detto: "È come grosso macigno, di più di un metro di lunghezza, e largo 80 cm. Infatti, da una parte, se lo guardi sembra la testa di un dinosauro, ma mancano le orbite degli occhi e non vi è traccia del cranio. Per esempio, mancano i lobi temporali. Ritengo che si tratti di una normale pietra, solo che ha un aspetto un po' bizzarro". A chi bisogna credere? Solo delle analisi più approfondite ci potranno dire cosa sia questa strana roccia. Che si tratti dell'ennesimo caso di pareidolia? Sei su Facebook? Condividi il meme se ti piace questo proverbio indiano

La scoperta in Siberia: un "antico mostro"?




banner basso postfucina







  • Segui TV:


NOTIZIE + RECENTI

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

Corsi - Prevenzione a tavola

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Corsi - Prevenzione a tavola

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo

Perché è bene consumare mandorle italiane

Le mandorle rappresentano un'ottima merenda, sana, nutriente e saziante

Cosa significano i numeri e le lettere sulle uova?

Importante informarsi per sapere che tipo di uova stiamo acquistando

Le uova non aumentano il colesterolo né rovinano il fegato

Sfiatiamo un falso mito e facciamo chiarezza sul ruolo delle uova nella nostra alimentazione

La pasta madre: proprietà, benefici e vantaggi in cucina

Anche chiamato lievito madre, migliora la regolazione della glicemia e la digeribilità dei prodotti