I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Lago d’Aral disastro ambientale: le foto NASA

Secondo Ban Ki Moon è 'uno dei più grandi disastri naturali della storia'

Pubblicato il 30/09/2014 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Lago d'Aral disastro ambientale: le foto NASA


Una volta era il quarto lago più grande al mondo, oggi il bacino orientale del Lago d'Aral è prosciugato, lo dimostra una sequenza di quattordici foto scattate dal satellite Terra della Nasa. Questo è dovuto al fatto che i sovietici negli anni '50 deviarono il corso dei due fiumi principali della zona, il Amu Darya e il Syr Darya, e l'acqua venne utilizzata per irrigare i campi. La decisione fu presa nell’ambito del piano per incrementare la produzione di cotone del regime URSS. Lo riporta RT.com. Philip Micklin, un esperto della Western Michigan University ha riferito al NASA Earth Observatory che "è la prima volta in tempi moderni che il bacino orientale si prosciuga completamente" e che "probabilmente è la prima volta in 600 anni che succede. Foto sotto: dei bambini corrono davanti a delle navi abbandonate sulla sabbia che una volta costituiva il fondale del lago nei pressi di Zhalanash, nel sud del Kazakistan. aral-sea Il fondale del lago è stato contaminato dai prodotti chimici utilizzati nei campi e l'acqua è divenuta sempre più salata, uccidendo la fauna e la flora e distruggendo l'industria della pesca della regione. Il ritiro del bacino orientale del lago è stato causato da una stagione caratterizzata da precipitazioni scarse, privando pertanto il lago della sua principale fonte d'acqua. Foto sotto: le variazioni anno per anno var Attorno al lago vivono 60 milioni di persone e per riportarlo al suo livello originario il flusso d'acqua verso il bacino dovrebbe quadruplicarsi. Il progetto costerebbe almeno 16 miliardi di dollari, una cifra che gli stati che si affacciano sul lago difficilmente potrebbero sborsare. GUARDA LA GIF ANIMATA

Lago d'Aral disastro ambientale: le foto NASA


Sei su Facebook? Condividi la foto se sei d'accordo

Lago d'Aral disastro ambientale: le foto NASA


Puoi seguirci anche su Twitter e Google+.



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Corsi - Prevenzione a tavola

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali