I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Bere caffè: fa bene o fa male?

3 cose che non sapevate sul caffè

Pubblicato il 11/09/2014 da Prevenzione a tavola

Bere caffè: fa bene o fa male?


Bere o non bere caffè? Questo è il problema! Se facciamo una ricerca in Rete non ne veniamo a capo! C'è chi dice che non solo il caffè fa bene allo spirito perchè è buono ma addirittura "tonifica e rimodella". Altri invece puntano al terrorismo psicologico: "Più caffè, più rischio di morte precoce del 56%". Per alcune riviste di salute il caffè sembra essere una sostanza curativa per tumori e altre gravi patologie... E' affascinante e un po' spiazzante leggere così tanti pareri diversi! Di sicuro il caffè è la sostanza più consumata dopo l'acqua e la più studiata dalla Scienza! Non siamo noi a dirlo, ma la rivista Focus che ci informa che è stato sequenziato il genoma della pianta. Ed ecco anche arrivare 3 consiglio utili di come quando e perchè bere il caffè fa più o meno bene! 1) Avete l'abitudine di fare un pisolino pomeridiano? La famosa pennica? Non bevete il caffè quando vi svegliate, bevetelo prima! Recenti studi, tra i quali quello della Loughborough University (Regno Unito), la caffeina, non ci toglie il sonno, anzi ci aiuta a riposare meglio. La caffeina inibisce l'adenosina, la sostanza chimica che provoca sonnolenza. Dopo venti minuti arriva la botta di energia della caffeina, dunque: bere, dormire 20 minuti e svegliarsi riposati! 2) La caffeina rende i denti più sani (pur macchiandoli) perchè gli antiossidanti avrebbero effetti protettivi contro le malattie della bocca, aiutando nella riduzione del numero di perdita ossea parodontale. (Fonte) 3) Chi ha la pressione alta dovrebbe rinunciare al caffè normale e darsi al decaffeinato, recenti studi hanno dimostrato che il caffè non abbassa il diabete (continua a leggere e approfondire...)

Bere caffè: fa bene o fa male?




banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Corsi - Prevenzione a tavola

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali