I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Verme Bobbitt : la creatura che terrorizza i mari

Può arrivare ad una lunghezza di 3 metri

Pubblicato il 04/09/2014 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Verme Bobbitt: la creatura che terrorizza i mari


"Emergendo dal fondo del mare spunta uno dei più atroci e orrendi predatori: un gigante verme segmentato. Il bobbitt arriva a 3 metri di lunghezza. Il verme si nasconde sotto la superficie finché passa il primo pesce e poi colpisce. Non ha né occhi né cervello. Un altro pesce è ignaro della presenza del Bobbitt proprio dietro. Primo colpo e le potenti mascelle del bobbitt hanno inciso un profondo taglio sul lato del pesce. Il pesce pare scioccato e torna di nuovo dal bobbitt, che non sbaglia il secondo colpo e trascina il pesce nella sua tana", spiega la voce narrante nel documentario. Il verme Bobbitt, Eunice aphroditoidis, deve il suo nome alla falsa credenza che la femmina taglia il pene del maschio. La storia risale al 1981, quando un fotografo lo immortalò e disse che la pratica rimembrava il "Caso Bobbitt": Lorena Bobbitt nel 1981 asportò parte del pene di suo marito con un coltello da cucina. Questo verme segmentato, dotato di chele in grado di talmente affilate da poter tagliare in due la preda, è uno dei predatori più feroci e vive in acque profonde tra i 10 e i 40 metri. I bobbitt possiedono 5 antenne grazie a cui percepiscono la presenza delle prede Restano nascosti sotto la sabbia in attesa che passi la prima vittima, e al momento giusto la attaccano. Poi si ritirano nella loro tana per consumare il pasto. In caso non riesca a catturare nessuna preda, il bobbitt si nutre di alghe e altre piante marine, di cui si possono notare frammenti intorno alla tana.

Verme Bobbitt: la creatura che terrorizza i mari




banner basso postfucina







  • Segui TV:


NOTIZIE + RECENTI

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti

La ricetta del castagnaccio

Ecco la ricetta sana e genuina del castagnaccio, senza zucchero o latte

Corsi - Prevenzione a tavola

Alla scoperta della Batata, la patata a basso indice glicemico

La batata è il tubero della salute: proprietà nutrizionali e qualche ricetta

La pasta non fa ingrassare ma rende felici

Gli endocrinologi svelano come godersi un piatto di pasta senza ingrassare

Maltagliati di farro con borlotti e castagne

Una ricetta autunnale, sana e golosa

Corsi - Prevenzione a tavola

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?

Alla scoperta del topinambur, l’ortaggio che vi cambierà la vita

Il topinambur combina proprietà diuretiche con doti benefiche per abbassare la glicemia

Ecco gli alimenti per sorridere all’autunno

Cambio di stagione, gli alimenti alleati del buonumore

Ecco perché vale la pena mangiare i cachi

Racchiudono straordinarie proprietà per il nostro organismo