I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Braccialetti cancerogeni: The Entertainer li ritira dal mercato

La decisione della catena britannica

Pubblicato il 01/09/2014 da Prevenzione a tavola

Braccialetti cancerogeni: The Entertainer li ritira dal mercato


La catena The Entertainer è stata costretta a ritirare dagli scaffali i famosi braccialetti di plastica loom charms, dopo che è stato rivelato che questi contengono sostanze che potrebbero essere cancerogene. Lo riporta l'Independent. Dai test condotti da BBC Midlands Today è emerso che in un braccialetto è contenuto il 40% di ftalati, mentre il limite legale è dello 0.1%, secondo le regole dell'UE. The Entertainer ha fatto sapere con una nota che "è stato segnalato che i loom charms comprati in uno dei nostri negozi contiene ftalati", e ancora: "All'Entertainer la sicurezza dei bambini è la nostra priorità e abbiamo ritirato dalla vendita tutti i loom charms come misura precauzionale con effetto immediato, mentre abbiamo avviato le indagini". I ftalati sono utilizzati per rendere la plastica più sicura e maggiormente flessibile, ma sono anche note come sostanze cancerogene e pertanto il loro utilizzo viene strettamente controllato. La moda di intrecciare i braccialetti è nata negli Stati Uniti e si è poi diffusa nel Vecchio Continente: su E-Bay è stato venduto un vestito fatto di braccialetti a più di 200 mila euro. Nel frattempo il britannico Birmingham Assay Office, che testa tutti gli accessori e i gioielli ha rilevato nei famosi braccialetti ftalati il cui utilizzo è vietato. E questi braccialetti potrebbero anche danneggiare l'ambiente: la dottoressa Lucy Siegle ha fatto notare, infatti, che i loom charms con il "lavaggio delle strade" finiscono nei tombini, e da questi vanno dritti in mare. Seguici su Facebook se ti interessano le nostre notizie

Puoi seguirci anche su Twitter e Google+.

Braccialetti cancerogeni: The Entertainer li ritira dal mercato




banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La zucca è ottima per la nostra salute: due ricette da leccarsi i baffi

La zucca, la regina dell'autunno, è ricca di proprietà benefiche per il nostro organismo

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

L’olio extravergine d’oliva protegge da infarti e ictus

Il merito è di una proteina salva-cuore

Nel tuorlo d’uovo in segreto per non perdere i capelli

Secondo uno studio giapponese si nasconde un possibile composto contro l'alopecia

La dieta mediterranea allunga la vita degli anziani

Perché riduce del 25% il rischio di morte per qualsiasi causa negli over-65

Corsi - Prevenzione a tavola

Le fragole contrastano le malattie infiammatorie croniche intestinali

Secondo studio possono essere utili contro morbo di Chron e colite ulcerosa

Ecco perché le cicerchie fanno bene

Proprietà e benefici delle cicerchie

Cicerchie: tra falsi miti e realtà

In passato ingiustamente demonizzate, oggi le cicerchie sono oggetto di riscoperta

Corsi - Prevenzione a tavola

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'