I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Braccialetti cancerogeni: The Entertainer li ritira dal mercato

La decisione della catena britannica

Pubblicato il 01/09/2014 da Prevenzione a tavola

Braccialetti cancerogeni: The Entertainer li ritira dal mercato


La catena The Entertainer è stata costretta a ritirare dagli scaffali i famosi braccialetti di plastica loom charms, dopo che è stato rivelato che questi contengono sostanze che potrebbero essere cancerogene. Lo riporta l'Independent.Dai test condotti da BBC Midlands Today è emerso che in un braccialetto è contenuto il 40% di ftalati, mentre il limite legale è dello 0.1%, secondo le regole dell'UE. The Entertainer ha fatto sapere con una nota che "è stato segnalato che i loom charms comprati in uno dei nostri negozi contiene ftalati", e ancora: "All'Entertainer la sicurezza dei bambini è la nostra priorità e abbiamo ritirato dalla vendita tutti i loom charms come misura precauzionale con effetto immediato, mentre abbiamo avviato le indagini".I ftalati sono utilizzati per rendere la plastica più sicura e maggiormente flessibile, ma sono anche note come sostanze cancerogene e pertanto il loro utilizzo viene strettamente controllato.La moda di intrecciare i braccialetti è nata negli Stati Uniti e si è poi diffusa nel Vecchio Continente: su E-Bay è stato venduto un vestito fatto di braccialetti a più di 200 mila euro.Nel frattempo il britannico Birmingham Assay Office, che testa tutti gli accessori e i gioielli ha rilevato nei famosi braccialetti ftalati il cui utilizzo è vietato.E questi braccialetti potrebbero anche danneggiare l'ambiente: la dottoressa Lucy Siegle ha fatto notare, infatti, che i loom charms con il "lavaggio delle strade" finiscono nei tombini, e da questi vanno dritti in mare.Seguici su Facebook se ti interessano le nostre notizie

Puoi seguirci anche su Twitter e Google+.

Braccialetti cancerogeni: The Entertainer li ritira dal mercato




banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco cosa succede a mangiare un uovo al giorno

Nuovo studio riabilita l'alimento: riduce il rischio cardiovascolare

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Corsi - Prevenzione a tavola

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo