I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Tyke, l’elefante ucciso con 86 fucilate

La sua colpa? Aver cercato la libertà

Pubblicato il 23/08/2014 da Prevenzione a tavola

Questa è la storia di Tyke, l'elefante ucciso con 86 fucilate. L'animale era prigioniero al circo internazionale di Honolulu, nelle Hawaii. La sua vita era segnata, finché un giorno Tyke ha deciso di ribellarsi. Dopo anni di violenze subito, l'elefante ha colpito a morte il suo domatore ed è scappato per le strade del Paese. Lo hanno ucciso davanti alla folla con 86 fucilate. La sua colpa? Aver seguito l'istinto, aver cercato la libertà. La storia è raccontata sulla pagina Facebook Essere Animali. Leggiamo: In una giornata di agosto di 20 anni fa l'elefante Tyke veniva ucciso con 86 colpi di fucile per le strade delle Hawaii. La sua colpa? Essersi ribellato alle logiche di questo mondo troppo umano che lo voleva prigioniero del Circo Internazionale di Honolulu. Dopo anni di soprusi e violenze, quel giorno, Tyke durante una delle sue esibizioni, ha deciso di opporsi, ha colpito a morte il suo domatore ed è scappato per le strade affollate del paese. Ci sono volute 86 fucilate per soffocare e uccidere il suo desiderio di libertà. A volte solo le tragedie riescono a rendere idea di quanto sia assurdo confinare e domare animali. Qui il terribile video della sua uccisione. La sua fuga è stata breve, ma la sua morte  lenta e dolorosa. Per due ore la polizia ha continuato a sparare addosso all'animale senza che venisse autorizzato un intervento veterinario per cercare di calmarlo e non venne utilizzato alcun tipo di anestetico per alleviargli le sofferenze che stava subendo. Due ore interminabili.



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Corsi - Prevenzione a tavola

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti

La ricetta del castagnaccio

Ecco la ricetta sana e genuina del castagnaccio, senza zucchero o latte

Corsi - Prevenzione a tavola

Alla scoperta della Batata, la patata a basso indice glicemico

La batata è il tubero della salute: proprietà nutrizionali e qualche ricetta

La pasta non fa ingrassare ma rende felici

Gli endocrinologi svelano come godersi un piatto di pasta senza ingrassare

Maltagliati di farro con borlotti e castagne

Una ricetta autunnale, sana e golosa

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?