I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Curare il cancro con il veleno di scorpione

E anche il veleno di api e serpenti sarebbe efficace

Pubblicato il 11/08/2014 da Prevenzione a tavola

Curare il cancro con il veleno di scorpione


Il veleno di scorpione, ape o serpente potrebbe essere alla base delle di una nuova generazione di medicine per combattere e il cancro. Gli scienziati hanno ideato un metodo per indirizzare le proteine del veleno solamente alle cellule tumorali, evitando di colpire quelle sane, riducendo o eliminando gli effetti collaterali che le tossine provocherebbero. Il rapporto è stato presentato al 248esimo meeting della American Chemical Society, la più grande società scientifica al mondo. Durante l'incontro, a cui stanno partecipando migliaia di scienziati, verranno presentati circa 12.000 rapporti sulle nuove scoperte. Dipanjan Pan, il medico che ha condotto lo studio, ha dichiarato in merito: "Abbiamo impiegato le tossine del veleno in minuscole particelle per curare il cancro al seno e melanoma in laboratorio."Queste particelle portano le tossine direttamente alle cellule tumorali, risparmiando i normali tessuti". Il veleno di scorpione, ape e serpente, spiega Newswise, contiene proteine e peptidi che, quando vengono separate dagli altri composti e testati individualmente, possono attaccare le membrane delle cellule tumorali. Questa attività è in grado, potenzialmente, di bloccare la crescita e la diffusione della malattia. Pan e il suo team hanno detto che le sostanze contenute in questi veleni possono essere validi alleati nella lotta contro il cancro. Ma iniettando semplicemente il veleno su un paziente può avere effetti collaterali, come recare danno alle cellule nervose e ai muscoli del cuore o il sanguinamento sotto la pelle. Perciò il gruppo guidato da Pam stanno pensando a risolvere questo problema. Leggiamo su TgCom che "gli esperti hanno usato la proteina del veleno delle api, la mellitina, risintetizzandola in grandi quantità in laboratorio (le api ne producono pochissima) e poi l'hanno "impacchettata" in nanoparticelle per veicolare la terapia nel cuore del tumore. Queste nanoparticelle si sono dimostrate capaci di penetrare nel tessuto malato risparmiando le cellule sane limitrofe e di bloccare la crescita del tumore" Entro 3-5 anni si dovrebbero iniziare le prime sperimentazioni di medicine anticancro realizzate con questi veleni sui pazienti. Seguici su Facebook se ti interessano le nostre notizie
Puoi seguirci anche su Twitter e Google+.



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

Corsi - Prevenzione a tavola

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Corsi - Prevenzione a tavola

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo

Perché è bene consumare mandorle italiane

Le mandorle rappresentano un'ottima merenda, sana, nutriente e saziante

Cosa significano i numeri e le lettere sulle uova?

Importante informarsi per sapere che tipo di uova stiamo acquistando

Le uova non aumentano il colesterolo né rovinano il fegato

Sfiatiamo un falso mito e facciamo chiarezza sul ruolo delle uova nella nostra alimentazione

La pasta madre: proprietà, benefici e vantaggi in cucina

Anche chiamato lievito madre, migliora la regolazione della glicemia e la digeribilità dei prodotti