I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Ebola in Europa: la UE non lo esclude

Il virus fa sempre più paura

Pubblicato il 31/07/2014 da Prevenzione a tavola

Ebola in Europa: la UE non lo esclude


Ogni giorno che passa l'ebola fa sempre più paura. Avantieri è morto Sheik Umar Khan, "il medico che dirigeva il centro clinico a Kenema, nella Sierra Leone. L’uomo, 39 anni, aveva intrapreso una lunga e dura battaglia contro l’epidemia di ebola che, secondo l’ultimo bollettino dell’Oms, ha ucciso 672 persone in Africa occidentale". Ieri il governo britannico ha convocato una riunione d'urgenza per decidere come affrontare il pericolo. Oggi il governo della Sierra Leone, ha dichiarato lo stato d'emergenza: "Lo ha reso noto il presidente Ernest Bai Koroma che ha anche cancellato il suo viaggio al vertice Usa-Africa che si terrà il 4 e 6 agosto a Washington. «Sfide straordinarie richiedono misure straordinarie - ha detto il presidente in un messaggio tv - quindi proclamo lo stato di emergenza pubblica in modo da riuscire a far fronte meglio all'emergenza ebola»." E in merito al pericolo che l'epidemia possa diffondersi in Europa, l'UE ha fatto sapere di essere "attrezzata per rispondere all’eventualità che il contagio si estenda", nonostante "i rischi che arrivi in Europa siano bassissimi", In un comunicato di Bruxelles si legge: "Non si può scartare l’ipotesi che un caso giunga in Europa, ma l’Ue ha i mezzi per contenere rapidamente l’epidemia". Intanto in Liberia e Sierra Leone si è deciso di cercare i malati di ebola casa per casa, in modo da scovare le persone infette che vengono nascoste dai familiari. Inoltre, il governo liberiano ha deciso di chiudere le scuole, mandare a casa per un mese i dipendenti statali non considerati necessari e considererà l'ipotesi di mettere in quarantena alcune comunità. Visita la nostra pagina Facebook e inizia a seguirci se ti interessano le nostre notizie

Seguici anche su Twitter e Google+.



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti

La ricetta del castagnaccio

Ecco la ricetta sana e genuina del castagnaccio, senza zucchero o latte

Corsi - Prevenzione a tavola

Alla scoperta della Batata, la patata a basso indice glicemico

La batata è il tubero della salute: proprietà nutrizionali e qualche ricetta

La pasta non fa ingrassare ma rende felici

Gli endocrinologi svelano come godersi un piatto di pasta senza ingrassare

Maltagliati di farro con borlotti e castagne

Una ricetta autunnale, sana e golosa

Corsi - Prevenzione a tavola

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?

Alla scoperta del topinambur, l’ortaggio che vi cambierà la vita

Il topinambur combina proprietà diuretiche con doti benefiche per abbassare la glicemia

Ecco gli alimenti per sorridere all’autunno

Cambio di stagione, gli alimenti alleati del buonumore

Ecco perché vale la pena mangiare i cachi

Racchiudono straordinarie proprietà per il nostro organismo