I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

La paura dell’Ebola arriva in Asia

Ad Hong Kong una donna ha mostrato sintomi simili a quelli del virus

Pubblicato il 30/07/2014 da Prevenzione a tavola

La paura dell'Ebola arriva in Asia


L'Ebola alla fine potrebbe essere giunta dall'altra parte del mondo. Ad Hong Kong una donna è stata messa in quarantena dopo aver mostrato dei sintomi simili a quelli dell'Ebola al ritorno da un viaggio in Kenia, ma dopo che i test sono stati effettuati, la donna è risultata negativa. Ieri il Servizio sanitario pubblico del Regno Unito ha avvertito i medici britannici di prestare attenzione a chiunque lamenti strani sintomi dopo aver viaggiato in Africa occidentale. Questo è successo, spiegavamo ieri, dopo che ad un uomo era stato permesso di viaggiare pur avendo contratto il virus. Si trattava di Patrick Sawyer, consulente finanziario per il ministero dell’Economia liberiano. Philip Hammond, Segretario di Stato per gli Affari Esteri britannico, ha dichiarato che la malattia è una "seria minaccia" per il suo Paese e quindi si terrà un meeting per discutere su come "rinforzare le difese" del Regno Unito contro il virus, riporta il Daily Mail. Nella giornata di ieri è anche uscita la notizia della morte, dovuta all'ebola, di "Sheik Umar Khan, il medico che dirigeva il centro clinico a Kenema, nella Sierra Leone. L’uomo, 39 anni, aveva intrapreso una lunga e dura battaglia contro l’epidemia di ebola che, secondo l’ultimo bollettino dell’Oms, ha ucciso 672 persone in Africa occidentale". E Medici senza Frontiere, che nelle scorse settimane aveva avvertito che la situazione era "fuori controllo", ha fatto sapere che la situazione si sta aggravando e l'epidemia potrebbe estendersi ad altri paesi: "Questa epidemia è senza precedenti, assolutamente fuori controllo e la situazione non fa che peggiorare, per cui si sta nuovamente estendendo, soprattutto in Liberia e Sierra leone, con focolai molto importanti. Se la situazione non migliora abbastanza rapidamente, c'è il rischio reale di vedere nuovi paesi colpiti non si può escludere, ma è difficile da prevedere, perché non abbiamo mai visto una tale epidemia", ha detto Bart Janssens, direttore dell'organizzazione, in un'intervista rilasciata a Libre Belgique. Il Daily Mail ha anche pubblicato una mappa che mostra in rosa gli stati in cui sono stati effettuati dei test per verificare se i pazienti avessero l'ebola, e in rosso quelli in cui il virus ha provocato vittime rfv Seguici su Facebook, Twitter e Google+ se sei interessato alle nostre notizie.



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Corsi - Prevenzione a tavola

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali