I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Cellulare e cancro: tutto ciò che bisogna sapere

I pareri di OMS e National Cancer Institute

Pubblicato il 22/07/2014 da Prevenzione a tavola

Cellulare e cancro: tutto ciò che bisogna sapere


Da anni si sente parlare del presunto rischio che i telefoni cellulari provochino tumori, ma, per il momento, non c'è niente di certo. Business Insider spiega che "nessuno contesta che i telefonini emettano radiazioni che vengono assorbite dai tessuti del nostro organismo, ma questo non significa che causano il cancro". Infatti i cellulari emettono radiazioni non ionizzanti (il tipo di radiazioni emesse anche dai microonde), mentre i raggi x, ad esempio, emettono radiazioni ionizzanti. Questa è un aspetto fondamentale. E' infatti noto che l'esposizione al secondo tipo di radiazioni aumenta il rischio di contrarre tumori, e anche la dose fa la sua parte. Invece, per quanto riguarda le radiazioni non-ionizzanti, secondo il National Cancer Institute americano non c'è una prova concreta che queste aumentino il rischio di cancro. Questo tipo di radiazioni, per di più, non causano danni al DNA, che è un fattore considerato cruciale nello sviluppo di tumori. Per gli scienziati è anche risultato complicato stabilire la quantità di radiazioni che il nostro organismo assorbe, anche perché varia a seconda del dispositivo. Nel 2012 l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha inserito i campi elettromagnetici nella categoria 2B, che è definita "classe cancerogena possibile per l'uomo". Per rendersi conto del rischio stimato dall'OMS basti pensare che la categoria B2 è la stessa in cui sono stati inseriti caffè e sottaceti Seguici su Facebook, Twitter e Google+ se sei interessato alle nostre notizie.



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti

La ricetta del castagnaccio

Ecco la ricetta sana e genuina del castagnaccio, senza zucchero o latte

Corsi - Prevenzione a tavola

Alla scoperta della Batata, la patata a basso indice glicemico

La batata è il tubero della salute: proprietà nutrizionali e qualche ricetta

La pasta non fa ingrassare ma rende felici

Gli endocrinologi svelano come godersi un piatto di pasta senza ingrassare

Maltagliati di farro con borlotti e castagne

Una ricetta autunnale, sana e golosa

Corsi - Prevenzione a tavola

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?

Alla scoperta del topinambur, l’ortaggio che vi cambierà la vita

Il topinambur combina proprietà diuretiche con doti benefiche per abbassare la glicemia

Ecco gli alimenti per sorridere all’autunno

Cambio di stagione, gli alimenti alleati del buonumore

Ecco perché vale la pena mangiare i cachi

Racchiudono straordinarie proprietà per il nostro organismo