I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Il pisolino perfetto a seconda delle esigenze

Gli studi dimostrano che riposarsi migliora le nostre performance

Pubblicato il 16/07/2014 da Prevenzione a tavola

Il pisolino perfetto a seconda delle esigenze


Molti di noi non riescono proprio a dormire di più la notte... E la domanda è: si può fare qualcosa per recuperare quelle ore di sonno perse? Secondo il Time i pisolini potrebbero esserci d'aiuto. Non possono certo essere un modo per recuperare quelle ore perse, ma possono fare "molto più di quanto si crede in meno tempo di quanto immmaginiamo". Senza pisolini il nostro aspetto tende a peggiorare e dormire meno ore del necessario può essere tra le cause di una morte prematura. Perciò, se si ha la possibilità, perché non fare un riposino dopo pranzo. In teoria dovremmo dormire almeno 10 ore, ma pochi hanno tempo per dormire tutto quel tempo. Secondo la Nasa si dovrebbe fare una pennichella sul posto di lavoro: ci sono studi che dimostrano che riposarsi migliora le nostre performance. I piloti che facevano un riposino di 25 minuti in cabina, sempre secondo la Nasa, erano molto più vigili e concentrati di chi non si riposava. Il pisolino perfetto a seconda delle esigenze: 1) Se si vuole essere più svegli e concentrati Bisogna dormire circa 10-20 minuti. Così facendo si guadagnerà in concentrazione e si sarà più vigili. Inoltre si ridurrà la pressione sanguigna. 2) Se il cervello non funziona al meglio Ci vuole una siesta di almeno un'ora. Porterà gli stessi benefici di un riposino di 10-20 minuti e in più migliora la memoria. 3) Se si ha bisogno di riprendersi completamente Ci vuole una dormita di un'ora e mezza. Porta tanti benefici e non ci lascia intontiti come succederebbe nei primi due casi. 4) Se non si ha molto tempo Bisogna dormire 10 minuti 5) Se proprio non si ha tempo Anche dormire qualche minuto porta benefici



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Ecco perché mangiare i fichi d’India

Un toccasana per il nostro organismo. Un trucco per sbucciarli e una ricetta gustosa

La zucca è ottima per la nostra salute: due ricette da leccarsi i baffi

La zucca, la regina dell'autunno, è ricca di proprietà benefiche per il nostro organismo

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

L’olio extravergine d’oliva protegge da infarti e ictus

Il merito è di una proteina salva-cuore

Nel tuorlo d’uovo in segreto per non perdere i capelli

Secondo uno studio giapponese si nasconde un possibile composto contro l'alopecia

Corsi - Prevenzione a tavola

La dieta mediterranea allunga la vita degli anziani

Perché riduce del 25% il rischio di morte per qualsiasi causa negli over-65

Le fragole contrastano le malattie infiammatorie croniche intestinali

Secondo studio possono essere utili contro morbo di Chron e colite ulcerosa

Ecco perché le cicerchie fanno bene

Proprietà e benefici delle cicerchie

Corsi - Prevenzione a tavola

Cicerchie: tra falsi miti e realtà

In passato ingiustamente demonizzate, oggi le cicerchie sono oggetto di riscoperta

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo