I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Aspartame nelle bibite e malattie renali

C'è una forte correlazione positiva tra la malattia renale cronica e il consumo di bibite gassate contenenti aspartame

Pubblicato il 08/07/2014 da Prevenzione a tavola

Aspartame nelle bibite e malattie renali


E' durato ben undici anni lo studio del Brigham and Women’s Hospital di Boston grazie al quale si è scoperto che c'è una forte correlazione positiva tra la malattia renale cronica e il consumo di bibite gassate contenenti aspartame. La ricerca, che è stata pubblicata sul Clinical Journal of the American Society of Nephrology, ha monitorato per diversi anni 3.318 donne che consumavano bibite gassate dietetiche contenenti aspartame. Gli scienziati hanno tenuto in conto età, pressione sanguigna, abitudine al fumo, condizioni preesistenti come malattie cardiache o diabete e valutazione dei comportamenti alimentari nel 1984, 1986, 1990, 1994 e 1998. Bevendo due o più bibite gassate al giorno, ha rilevato lo studio, il rischio di malattia renale cronica era doppio. Uno studio indipendente pubblicato sul American Journal of Clinical Nutrition ha mostrato che, a differenza delle rassicurazioni dei produttori di aspartame in merito alla sicurezza dei prodotti, i casi di malattie come linfoma non Hodgkin e la leucemia sono ancora molti. Gli autori dello studio del Brigham and Women’s Hospital e della Harvard Medical School hanno ammesso che, mentre in questo particolare caso si dovrebbero considerare altre variabili come l'età del consumatore, hanno mostrato preoccupazioni per i rischi associati al consumo di bibite gassate dietetiche. E' importante notare che le bibite gassate dietetiche hanno un'alta concentrazione di sodio, in quantità maggiori rispetto alle bibite gassate che contengono zucchero o amido di mais. L'aspartame fu approvato dal Food and Drug Administration degli Stati Uniti nel 1974, dopo aver esaminato gli studi della G. D. Searle Co, la società che deteneva il brevetto dell'aspartame (acquisita dalla Monsanto nel 1985). Dopo una ricerca effettuata sui ratti, gli psichiatri hanno scoperto che l'aspartame causava la formazione di buchi nel cervello dei roditori. Per questo motivo il FDA riunì una task force per indagare sulle affermazioni fatte dalla G. D. Searle Co. Le indagini rivelarono, spiega Myscienceacademy, "una serie di affermazioni false, risultati di studi falsati e informazioni che non era possibile riscontrare".



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

Mangiare frutta e verdura rende felici

Uno studio dimostra che il benessere individuale cresce all'aumentare delle porzioni di frutta e verdura

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Zuppa di borlotti con maltagliati fatti in casa

Berrino: come invecchiare in salute con la corretta alimentazione

Il cibo è la nostra arma più forte contro le malattie croniche

Corsi - Prevenzione a tavola

Come usare gli agrumi per combattere tosse, mal di gola, raffreddore

I trucchi del contadino a base di agrumi contro i malanni di stagione

Muffin con olive e capperi agli aromi

Oggi prepariamo di gustosi muffin salati buonissimi ma ottimi per il nostro organismo

Cosa mangiare per combattere il freddo

Corsi - Prevenzione a tavola

Arriva la “dieta universale” per prevenire le malattie e salvare il pianeta

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

Veronesi: le sostanze anti-cancro di frutta e verdura

Come proteggerci dalle numerose sostanze potenzialmente cancerogene intorno a noi

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute