I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Riciclo lattine in Svezia e Italia

Il confronto con il nostro Paese

Pubblicato il 03/07/2014 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Riciclo lattine in Svezia


Farsi pagare per riciclare le lattine? E' tutto vero, e per constatarlo è sufficiente andare a fare la spesa in un supermercato dei Paesi nordici: Svezia, Norvegia, Danimarca e Finlandia. In questo video del 2008 potete vedere Davide Valeriani, attivista degli Amici di Beppe Grillo di Reggio Emilia che illustra come funzionano le macchinette situate fuori da un supermercato di Malmö in Svezia. "Sono presenti in vari punti della città questi apparecchi in cui uno inserisce delle lattine, le bottiglie di plastica e gli vengono forniti dei buoni spesa di 50 centesimi di corona o 1 corona per riciclare il vuoto a rendere.," ha spiegato Valeriani. Il sistema svedese ha prodotto ottimi risultati. Scriveva etribuna.com in merito nel 2012: "Gli Svedesi non hanno mai riciclato così tanto come nel 2011. Le statistiche mostrano che ogni svedese ha riciclato in media 154 contenitori, tra lattine e bottiglie di plastica, rispetto ai 146 dell’anno precedente. La società Returpack, responsabile del sistema di riciclo di lattine e bottiglie di plastica in tutto il Paese, afferma che l’88% dei contenitori per bevande in alluminio e plastica viene riciclato dopo l’utilizzo. Gli incentivi adottati per favorire la raccolta differenziata hanno dato ottimi risultati: nel 2010 è stato aumentato il compenso per ogni bottiglia o lattina vuota riciclata da 50 centesimi (öre) a 1 Corona; nel 2011 è stata lanciata la campagna “Riciclare è un successo” e sono state proposte diverse attività rivolte ai giovani, la fascia di popolazione meno propensa a riciclare; infine l’autunno scorso è stato aperto un centro di raccolta a Stoccolma per privati e aziende con grandi volumi di vuoti da riciclare. Returpack, inoltre, è sempre in stretto contatto con i comuni, le scuole e le associazioni per motivare i cittadini al riciclo e quest’anno lavorerà in particolare con le strutture turistiche e i festival." Record, quello del 2012, che è stato superato lo scorso anno, come riportato dal sito della Camera di Commercio italo-svedese: "La quantità di rifiuti riciclati in Svezia è in costante aumento. Secondo le ultime statistiche di Returpack l’anno scorso si è recuperata una media pro capite di 163 lattine e bottiglie di PET." Questo porta ad un risparmio energetico notevole: "Complessivamente gli svedesi hanno riciclato 1.680 milioni di imballaggi, apportando un risparmio energetico di 326 milioni di kWh, sufficienti a riscaldare 25.000 abitazioni per un anno intero." Rispetto al 2012, spiega Assosvezia.it, "sono stati riciclati quasi 100 milioni di imballaggi in più e, nell’arco di un anno, il ciclo di smaltimento è aumentato in ben 273 comuni sui 290 totali. Gli svedesi sono molto precisi sulla raccolta differenziata dei rifiuti domestici e nonostante il consumo sia aumentato, il riciclo procede sorprendentemente di pari passo." E in Italia? La situazione è un po' diversa. Il nostro Paese nel 2010 è stato terzo al mondo, dopo Usa e Giappone nella raccolta di imballaggi di alluminio, per un totale di 46.500 tonnellate. Si potrebbe fare però un passo in avanti se si incentivassero i cittadini come fanno i governi di Paesi come la Svezia, che si è posta l'obbiettivo "di arrivare a recuperare il 90% di lattine e PET". Ma qualche iniziativa di questo tipo è già stata presa in Italia. Leggiamo su Marraiafura.com che in Piemonte sono attive le postazioni automatiche per la raccolta differenziata basate sul sistema dei vuoti a rendere: "portando i contenitori per bevande, l’EcoBank® rilascia un bonus da spendere nei negozi e supermercati convenzionati, attualmente di circa 2 cent a bottiglia/lattina."



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Mangiare frutta e verdura rende felici

Uno studio dimostra che il benessere individuale cresce all'aumentare delle porzioni di frutta e verdura

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Zuppa di borlotti con maltagliati fatti in casa

Berrino: come invecchiare in salute con la corretta alimentazione

Il cibo è la nostra arma più forte contro le malattie croniche

Come usare gli agrumi per combattere tosse, mal di gola, raffreddore

I trucchi del contadino a base di agrumi contro i malanni di stagione

Corsi - Prevenzione a tavola

Muffin con olive e capperi agli aromi

Oggi prepariamo di gustosi muffin salati buonissimi ma ottimi per il nostro organismo

Cosa mangiare per combattere il freddo

Arriva la “dieta universale” per prevenire le malattie e salvare il pianeta

Corsi - Prevenzione a tavola

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

Veronesi: le sostanze anti-cancro di frutta e verdura

Come proteggerci dalle numerose sostanze potenzialmente cancerogene intorno a noi

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore