I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Questa non è una negoziazione, ma una trappola

Renzi ha paura che entrando nei particolari i cittadini possano rendersi conto delle bassezze a cui è arrivato

Pubblicato il 02/07/2014 da Paolo Becchi

Le riforme si fanno per corrispondenza? Il Pd ha intenzione di fare un carteggio epistolare da tramandare ai posteri? Il M5S ha chiesto un nuovo incontro al capo del PD  e sembrava concesso, ora l'incontro viene spostato alle calende greche e si passa al pubblico scambio di lettere, che assomiglia a un quiz di domande, a cui il M5S dovrebbe rispondere con un si o con un no senza discutere. L'accordo su cosa si fa sul numero di sì che il Movimento Cinque Stelle è disposto a concedere? Questa non è una negoziazione, ma una trappola che evidenzia una cosa: Renzi ha paura che entrando nei particolari i cittadini possano rendersi conto delle bassezze a cui è arrivato con il famigerato accordo del Nazareno che ha partorito con Berlusconi, l'Italicum. Il premier non riesce a lavorare su due tavoli, quello del Senato e della legge elettorale, e così punta diretto sulla prima riforma, mentre sulla seconda frena. E' evidente che voglia portare a casa entro l'estate la riforma del Senato - e l'accordo con Forza Italia e Lega tiene in commissione, dove addirittura passa persino l'immunità dei Senatori. Una maggioranza riuscirà quindi ad averla anche in Aula e potrà cantare la sua vittoria di Pirro, anche se poi sarà necessario il referendum confermativo. Intanto incassa il risultato. I portavoce del MoVimento hanno fatto benissimo a replicare fissando una data per discutere tutti i punti sollevati da Renzi nella sua lettera. Se la delegazione del PD non si presenterà, se ne assumerà la responsabilità di fronte al Paese. Oggi la riforma più urgente non è certo quella del Senato, ma garantire al paese una legge elettorale che non sia bocciata nuovamente per vizi di inconstituzionalità dalla Consulta. E' la priorità del paese, il M5s ha offerto la sua disponibilità a confrontarsi, ma il PD ha deciso di fare melina.

Questa non è una negoziazione, ma una trappola




banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Mangiare frutta e verdura rende felici

Uno studio dimostra che il benessere individuale cresce all'aumentare delle porzioni di frutta e verdura

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Zuppa di borlotti con maltagliati fatti in casa

Berrino: come invecchiare in salute con la corretta alimentazione

Il cibo è la nostra arma più forte contro le malattie croniche

Come usare gli agrumi per combattere tosse, mal di gola, raffreddore

I trucchi del contadino a base di agrumi contro i malanni di stagione

Corsi - Prevenzione a tavola

Muffin con olive e capperi agli aromi

Oggi prepariamo di gustosi muffin salati buonissimi ma ottimi per il nostro organismo

Cosa mangiare per combattere il freddo

Arriva la “dieta universale” per prevenire le malattie e salvare il pianeta

Corsi - Prevenzione a tavola

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

Veronesi: le sostanze anti-cancro di frutta e verdura

Come proteggerci dalle numerose sostanze potenzialmente cancerogene intorno a noi

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore