I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Barriera corallina caraibica in pericolo

Si sta riducendo ad un ritmo allarmante

Pubblicato il 02/07/2014 da Prevenzione a tavola

Barriera corallina caraibica in pericolo


La barriera corallina dei Caraibi è destinata a sparire, e il drammatico evento si dovrebbe verificare entro vent'anni:"La barriera corallina Caraibica, patrimonio unico di vita marina, rischia di scomparire entro i prossimi vent’anni. Il tutto a causa della progressiva diminuzione degli erbivori come i ricci di mare e i pesci pappagallo, che forniscono non solo la giusta ossigenazione affinché il corallo possa sopravvivere, ma mantengono elevata la biodiversità. È quanto emerge da uno studio congiunto condotto dal Global Coral Reef Monitoring Network, dall’International Union for Conservation of Nature e dal Programma Ambientale delle Nazioni Uniti."Dagli anni '70 ad oggi la barriera corallina è stata dimezzata:"La ricerca analizza i dati di oltre 100 località caraibiche, raccolti a partire dal 1970 grazie a 35.000 survey storiche e quindi analizzati da 90 esperti di fama internazionale. Il dato è preoccupante: negli ultimi 40 anni la barriera corallina si è ridotta del 50%, a causa della diminuzione delle varietà vegetali e animali che normalmente la abitano."Sono molte le motivazioni, spiega Greenstyle, "che hanno portato al declino della vita in questi paradisi naturali, dai cambiamenti climatici alle attività dell’uomo, che hanno fortemente modificato la catena alimentare subacquea portando molte specie al declino. In particolare, la ricerca svela come il global warming e la conseguente acidificazione dell’acqua porti a una varietà di corallo fragile e sbiadita, mentre il turismo locale, l’eccesso di pesca e la mancanza di controlli sugli scarichi inquinanti in mare fanno il resto."Gli animali mangiatori di alghe sono essenziali per la sopravvivenza della barriera:"Gli erbivori marini sono molto importanti per l’ecosistema marino, perché eliminano le alghe che progressivamente soffocano il corallo. Dal 1983, tuttavia, si assiste a una progressiva e costante morte di questi animali, in particolari i ricci, a causa di inquinamento e altri fattori non ancora ben compresi. Lo stesso per i pesci pappagallo, il cui numero è drammaticamente diminuito in Giamaica, in tutta la Florida, nelle Isole Vergini e in molti altri santuari marini tropicali."E' importante salvaguardare questo tesoro marino sia perché rischia l'estinzione, sia perché è in grado di generare fino a 3 miliardi di dollari di rendite dal turismo ad esso connesso:"Con il 9% di tutta la barriera corallina oggi disponibile sul globo, la protezione dei Caraibi diventa un dovere morale per tutte le nazioni del mondo: ai ritmi odierni questo tesoro marino rischia di scomparire entro 20 anni. Un problema non solo per il Pianeta, ma anche per l’economia delle nazioni coinvolte, poiché il corallo protegge le coste di 38 Stati e alimenta il turismo ecologico generando ben 3 miliardi di dollari l’anno."



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Le virtù del Pan di zucchero, la cicoria bianca

Stimola le funzioni intestinali,del fegato e dei reni. Ecco come cucinarla

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ecco cosa mangiare dopo i 60 anni

Ogni età ha la sua dieta: ecco come dovrebbe essere quella degli over 60

Soia ai bambini: sì o no?

Esisterebbe un rischio nel consumo abbondante e prolungato di prodotti di soia: i fitoestrogeni

Il latte vegetale più equilibrato è quello di soia

Studio ha analizzato latte di mandorla, soia, riso e cocco

Curcuma, la spezia che migliora la memoria e l’umore

Potrebbe contrastare anche l'Alzheimer. Ecco qualche ricetta per utilizzarla in cucina

Il miglior farmaco naturale si chiama melagrana

I suoi principi attivi sono utili nella prevenzione e nel trattamento di moltissime patologie

Ecco cosa succede al nostro corpo quando mangiamo cibo da fast food

I risultati di uno studio dell'Università di Bonn

I grani antichi sono davvero più sani di quelli moderni?

E' vero che sono più nutrienti e contengono meno glutine?

Come sbucciare la melagrana in 1 minuto

Ecco un trucchetto per aprire la melagrana facilmente

Mele e pomodori riparano i polmoni degli ex-fumatori

Rallentano il declino della funzione respiratoria anche per chi non fuma

La colazione per non sentire fame fino a pranzo

Sazia a spegne la fame nervosa, è una colazione talmente completa che possiamo evitare lo spuntino

Quante calorie contiene una fetta di panettone o di pandoro?

In ogni fetta sono contenuti 5 cucchiaini di zucchero che ci fa superare la soglia fissata dal OMS

Perché i broccoletti sono così buoni per la salute

Tutte i benefici dei broccoletti e qualche ricetta sfiziosa per cucinarli

10 valide ragioni per consumare i porri

I porri rappresentano un alimento che racchiude sorprendenti proprietà curative e nutrizionali.